eToro
Plus500
Valutazione: 4.17 46 voti
 

Bisogna utilizzare un effetto leva nel trading di azioni?

L’effetto leva è uno degliargomenti di marketing dei broker e viene proposto ai clienti c per aiutarli ad ottenere dei guadagni interessanti senza bisogno di disporre di un capitale molto elevato.

Ma che cos’è un effetto leva e come bisogna usarlo nel trading di azioni?

 

Che cos’è l’effetto leva?

Per definizione l’effetto leva è considerato in ambitoeconomico come la possibilità per un’impresa di investire indebitandosi. Nel mondo del trading, questo termine è stato ripreso per designare un’analoga possibilità per l’investitore privato.

Più concretamente un effetto leva è una specie di prestito concesso dal broker che permette di investire su dei lotti di azioni più grandi rispetto a quelli su cui avreste potuto investire con il vostro solo capitale. Grazie all’effetto leva, potete quindi aspettarvi dei guadagni considerevoli senza dover conservare delle posizioni troppo a lungo e soprattutto senza bisogno di un capitale molto elevato.

Gli effetti leva proposti dai broker Forex sui CFD sono generalmente di 1:100, 1:200, 1:300 e addirittura, in rari casi, di 1:400. Ciò significa che è possibile moltiplicare per 100, 200, 300 o 400 il proprio investimento di base. Per esempio se si investono 100 € con un effetto leva di 100, la propria posizione sul mercato sarà di 10.000 €.

 

Vantaggi e svantaggi dell’effetto leva

Come abbiamo appena visto, l’effetto leva presenta alcuni vantaggi, il principale dei quali è di permettere dei guadagni più considerevoli in poco tempo, soprattutto se si trattano le azioni con i CFD.

Ma l’effetto leva presenta anche un rischio che non bisogno trascurare. Infatti se i vostri guadagni possono essere moltiplicati dal coefficiente dell’effetto leva scelto, le vostre perdite lo sono altrettanto. Perciò una posizione con un effetto leva di 100 che perde 1 € farà perdere in realtà 100€. È quindi necessario disporre del capitale sufficiente sul proprio conto di trading per coprire queste eventuali perdite e di saper tagliare queste ultime al momento giusto.

Utilizzare un effetto leva rimane un metodo molto vantaggioso ma richiede una buona gestione per limitare i rischi che si corrono e non perdere l’insieme del proprio capitale a causa di una cattiva strategia. Per quanto riguarda le azioni, consigliamo di utilizzare soltanto degli effetti leva bassi, almeno finché non si è in grado di padroneggiare completamente il mercato.

Investire sulle azioni con un effetto leva

Per beneficiare dei vantaggi offerti dall’effetto leva, vi proponiamo di aprire un conto di trading fin da ora presso un broker di qualità che proponga dei CFD sulle azioni con questa funzionalità.

I CFD sono degli strumenti complessi che presentano un elevato rischio di perdita rapida di capitale a causa dell’effetto leva. Una percentuale di conti di clienti privati compresa tra il 74% e l’89% perde denaro in occasione della negoziazione di CFD. Per utilizzare questi strumenti è indispensabile essere certi di comprendere il funzionamento dei CFD e di potersi permettere di assumere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.