eToro
Plus500
Valutazione: 4.44 82 voti
 

Trattare online sull’Eurostoxx 50

Volete trattare online su uno dei più grandi indici borsistici internazionali? Perché non investire sulla quotazione dell’Eurostoxx 50? Per farlo, vi proponiamo di scoprire qui alcune informazioni essenziali a proposito della sua composizione e del suo modo di calcolo nonché la lista delle dieci migliori azioni che lo compongono e che potete trattare anche da una piattaforma di trading CFD.

 

Cos’è l’Eurostoxx 50?

L’Eurostoxx 50 è uno dei principali indici borsistici dell’economia mondiale. Potrebbe essere confrontato con il MIB 30 per l’Italia o il DAX 30 per la Germania con la differenza che l’Eurostoxx comprende delle società di varie piazze borsistiche differenti.

Si tratta infatti dell’indice borsistico principale della zona Euro e rende quindi conto della salute economica di questa zona raggruppando le 50 società della zona Euro la cui capitalizzazione borsistica è più elevata.

Attenzione! Non bisogna confondere la zona Euro con l’Europa o con l’Unione Europea.

 

Com’è composto l’indice Eurostoxx 50?

L’Eurostoxx 50, come dice il nome stesso, è composto dal valore delle 50 società della zona Euro che presentano la più elevata capitalizzazione borsistica totale.

Ogni anno, alla fine del mese di agosto, Stoxx Ltd ristudia la classifica delle 600 più grandi capitalizzazioni borsistiche della zona Euro per modificare, se necessario, la composizione dell’indice Eurostoxx. È quindi a quel momento che alcune società vengono sostituite da altre.

Bisogna tuttavia che la capitalizzazione borsistica di una società si posizioni tra le 40 più elevate della zona Euro per essere integrate nella classifica dell’indice. Le aziende che occupano le posizioni da 41 a 60 restano membri e quelle oltre la 61° posizione non vengono più integrate. I nuovi posti vengono quindi assegnati alle società che non erano nella classifica precedente ma che occupavano i posti da 41 a 60 in maniera tale da ottenere le 50 società che compongono l’indice finale.

 

Le dieci migliori azioni dell’Eurostoxx 50

per ottenere maggiori profitti, è preferibile concentrare i propri investimenti sulle società che occupano la testa della classifica dell’Eurostoxx 50. Queste presentano infatti una più elevata capitalizzazione borsistica e quindi una più alta volatilità. Ecco le dieci migliori che è possibile trattare online:

  • La società francese Total
  • La società francese Sanofi-Aventis
  • La società spagnola Banco Santander
  • La società tedesca Bayer
  • La società tedesca Siemens AG
  • La società tedesca BASF
  • La società tedesca Daimler AG
  • La società belga Anheuser Busch Inbev
  • La società spagnola Banco Bilbao Vizcaya Argentaria
  • La società tedesca Allianz

 

La distribuzione geografica delle società incluse nell'indice Eurostoxx 50:

Come abbiamo visto insieme, l'indice Eurostoxx 50 è composto da aziende europee di diversi paesi. In particolare, i paesi europei le cui maggiori capitalizzazioni di mercato sono incluse in questo indice sono Germania, Francia, Paesi Bassi, Italia, Belgio, Spagna, Irlanda, Finlandia e Portogallo. Vi proponiamo ora di esaminare più da vicino la composizione geografica dell'indice Eurostoxx 50, con il numero e la denominazione precisa delle aziende di ogni paese menzionato.

  • La Francia ha 19 società incluse in questo indice, tra cui Air Liquide, Airbus, AXA, BNP, Carrefour, Danone, Essilor, GDF Suez, Société Générale, L'oréal, LVMH, Orange, Saint-Gobain, Sanofi, Schneider, Total, Unibail, Vinci e Vivendi.
  • La Germania ha 14 società quotate all'Eurostoxx 50 con Allianz, BASF, Bayerisch Motoren, Daimler, Deutsche Bank, Deutsche Post, Deutsche Telekom, E.ON, Munich Re, RWE, Sap AG, Siemens AG e Volkswagen.
  • La Spagna ha 6 società nella composizione di questo indice, insieme a Banco Bilbao, Banco Santander, Iberdrola, Inditex, Repsol YPF e Telefonica.
  • L'Italia ha 5 società quotate nell'indice Eurostoxx 50 con Assicurazioni Generali, ENEL, Eni, Intesa SanPaolo e Unicredit.
  • I Paesi Bassi hanno 4 società nella composizione di questo indice europeo con le società ASML, ING Group, Philips e Unilever.
  • Il Belgio ha una sola società in questo indice, Anheuser-Busch Inbev.
  • Infine, anche la Finlandia ha una sola società in questo indice, Nokia.

Come si può vedere, la composizione dell'indice Eurostoxx 50 non è equilibrata tra i diversi mercati. Di conseguenza, alcuni centri finanziari europei svolgono un ruolo più importante di altri. Possiamo quindi sintetizzare dicendo che secondo questa classifica, la Francia rappresenta il 36,80% della composizione di questo indice, la Germania il 28,41%, la Spagna il 13,73% dell'indice, l'Italia il 10,93% della composizione di questo indice, i Paesi Bassi il 6,32%, il Belgio il 2,07% e la Finlandia l'1,74%.

Naturalmente, e poiché la composizione di questo indice viene rivista ogni anno, queste informazioni sono fornite qui a solo scopo informativo e si consiglia di verificare la veridicità attuale di questo indice sulla base delle ultime modifiche apportate.

 

E' possibile speculare direttamente sul prezzo dell'Eurostoxx 50?

Come probabilmente già sapete, le piattaforme di trading online vi permettono di fare trading su una vasta gamma di azioni dei principali mercati finanziari internazionali. Naturalmente, la maggior parte dei titoli quotati sull'Eurostoxx 50 sono rappresentati e possono quindi essere negoziati attraverso i CFD.

Ma è anche possibile speculare direttamente sul prezzo dell'indice azionario Eurostoxx 50 con gli stessi contratti CFD. Infatti, alcune piattaforme di trading ti permettono di prendere una posizione verso l'alto o verso il basso sui prezzi dei principali indici dei mercati azionari internazionali.

Tuttavia, il metodo da utilizzare per speculare sulle variazioni di questi indici differisce leggermente dal metodo da utilizzare per la negoziazione delle azioni. Gli indicatori da prendere in considerazione nella negoziazione di questo indice europeo sono i seguenti:

  • Analisi tecnica, compreso lo studio dei punti di articolazione e dei livelli di sostegno e resistenza.
  • La salute economica europea in generale con prospettive di crescita.
  • Eventi geopolitici europei che possono avere un'influenza sull'economia.
  • I risultati finanziari delle azioni delle società incluse nel calcolo di questo indice e che hanno la più alta capitalizzazione di mercato.
  • Variazioni nella composizione di questo indice.
  • La forza dell'euro nei confronti delle altre valute mondiali e in particolare del dollaro, che determina parte della competitività dell'Unione europea e delle sue società quotate in borsa.

Grazie ad uno studio completo di tutti questi indicatori, sarete rapidamente in grado di capire come evolve il prezzo dell'Eurostoxx 50 e come potete approfittarne speculando sulle tendenze più volatili attraverso i CFD. Il vostro broker vi fornirà naturalmente informazioni preziose per aiutarvi in questo senso.

 

Il calcolo del prezzo dell'indice Eurostoxx 50 e il suo metodo di calcolo:

Vediamo ora più da vicino come viene calcolato il prezzo dell'indice Eurostox50. Innanzitutto, ricordiamo che questo indice, creato nel 1998, è stato lanciato per la prima volta da una società americana ed extraeuropea, come il suo nome potrebbe suggerire. Più precisamente, questo mercato è stato creato da Dow Jones, che gestisce anche l'indice azionario Dow Jones.

Come abbiamo visto in precedenza, la composizione di questo indice borsistico comprende le 50 società con la più alta capitalizzazione di mercato totale, ma non solo perché queste società devono rappresentare al meglio anche i 12 mercati finanziari europei che vengono presi in considerazione. Le aziende incluse in questo indice Eurostoxx 50 vengono selezionate o riviste annualmente, e più precisamente nel mese di agosto. Naturalmente, l'ingresso o l'uscita di un'azienda da questo indice è deciso sulla base di diversi elementi. È inoltre importante notare a questo proposito che l'indice Eurostoxx 50 non aveva inizialmente lo scopo di riferire sulle imprese e sulle attività economiche dell'area dell'euro, in quanto è stato creato molto prima della creazione dell'area dell'euro. In origine, lo scopo principale di questo indice era quello di consentire agli investitori anglosassoni di beneficiare di informazioni di qualità sull'economia europea nel suo complesso e non solo sull'economia di ciascun paese europeo preso singolarmente.

Come spiegato sopra, le 50 società selezionate per essere incluse in questo indice sono selezionate tra le 600 maggiori capitalizzazioni di mercato nell'area dell'euro.

Queste informazioni su come è stato creato l'indice Eurostoxx 50 e come è composto sono utilizzate qui per spiegare che il suo calcolo è complesso perché ci sono così tanti elementi da considerare. A differenza di altri indici borsistici nazionali o internazionali, la sola capitalizzazione di mercato delle società che lo compongono non viene presa in considerazione nel calcolo del prezzo di questo indice Eurostoxx 50, che tiene conto anche di molti altri fattori per dare un senso reale alla situazione economica europea che riflette. In particolare, sappiamo che il posizionamento delle aziende in questa classifica e le variazioni di questo posizionamento sono elementi che vengono utilizzati per calcolare il prezzo di questo indice. Si noti inoltre che solo i titoli con un livello di stabilità sufficiente possono essere inclusi nel calcolo di questo indice.

 

Promemoria di importanti informazioni sull'indice borsistico Eurostoxx 50:

Prima di fare speculazioni sul prezzo dell'indice azionario Eurostoxx 50 online o di negoziare uno dei suoi titoli, è necessario essere pienamente consapevoli di tutte le informazioni essenziali che lo riguardano.

Ad esempio, per quanto riguarda il rating e il calcolo di questo indice, va ricordato che esso riflette solo l'attività economica dell'area dell'euro e non dell'Unione europea. Questo è il motivo per cui alcuni valori di alcuni paesi ne sono esclusi. Anche il fornitore di indici negli Stati Uniti, in collaborazione con le piazze finanziarie di Francoforte in Germania e Zurigo, è responsabile della definizione di questo indice di borsa. Questa definizione viene fatta attraverso il Dow Jones Eurostoxx.

Per quanto riguarda l'evoluzione storica delle quotazioni dell'indice borsistico Eurostoxx 50, si segnalano anche alcuni elementi di rilievo. Ad esempio, quando è stato quotato per la prima volta nel 1991, il prezzo di questo indice è stato fissato a 1.000 punti al momento della sua introduzione. Da allora, ha subito molte variazioni. Poco dopo questa introduzione, l'indice Eurostoxx 50 ha subito una forte correzione al ribasso, che l'ha portato al minimo storico di 920,65 punti nell'ottobre 1992. Tra i livelli storici raggiunti da questo indice in passato, va notato che il livello storico più alto è stato raggiunto nel 2000, al livello di 5.464,43 punti.

Se volete saperne di più sugli orari di mercato dell'Eurostoxx 50, si prega di notare che viene quotato ogni giorno tra le 9:00 e le 17:30 (ora francese). La frequenza di diffusione del prezzo di questo indice è in media una diffusione ogni 15 secondi.

Sebbene, come detto in precedenza, il calcolo del prezzo dell'indice Eurostoxx 50 sia estremamente complesso, va osservato che esso segue le regole di ponderazione delle società che compongono l'indice in base alla loro capitalizzazione di mercato. Pertanto, le società con il peso maggiore in questo indice sono quelle con la maggiore capitalizzazione totale di mercato. Altri fattori come il posizionamento generale di queste aziende nella classifica e la sua evoluzione sono presi in considerazione nel calcolo di questo indice. Tuttavia, a differenza di alcuni altri indici, il calcolo dell'Eurostoxx 50 non tiene conto dei dividendi pagati dalle società quotate.

La pubblicazione e la quotazione dell'indice Euro Stoxx 50 sul mercato è effettuata da un'istituzione ufficiale, il Consiglio consultivo. Questa istituzione è composta da nove membri che si rinnovano regolarmente.

Per quanto riguarda la composizione dell'indice borsistico Eurostoxx 50, e come suggerisce il nome stesso, esso comprende 50 titoli di società di uno dei 13 paesi membri della zona euro. Queste società entrano ed escono dalla composizione di questo indice in base all'importo della loro capitalizzazione totale di mercato, ma non solo. Vengono presi in considerazione anche il volume delle operazioni su questi titoli e il settore di attività che rappresentano. Si segnala inoltre che l'Eurostoxx 50 include nel suo calcolo un sistema di ponderazione speciale che dipende dai paesi da cui derivano i valori e dal settore di attività che li riguarda. L'obiettivo di questo indice è quello di fornire il resoconto più accurato e oggettivo possibile della situazione economica della zona euro.

Infine, sappiamo anche che l'Eurostoxx 50, pur essendo uno dei più rappresentativi dell'economia dell'Eurozona, non è l'unico indice europeo importante. Infatti, questo indice è spesso associato all'indice Dow Jones Eurostoxx, che è in un certo senso l'indice borsistico più esteso della zona euro, poiché è composto da 300 titoli diversi. Anche altri indici sono spesso associati all'indice Eurostoxx 50, come il Dow Jones Stoxx o il Dow Jones Stoxx 50. Il primo è l'indice generale e il secondo è l'indice ristretto per le azioni di 17 diversi paesi europei.

Dove trattare l’Eurostoxx 50 e le sue azioni?

Potete trattare sull’indice Eurostoxx 50 e le sue migliori azioni direttamente online dalle migliori piattaforme di trading del Forex. Con i CFD, potrete speculare sia al rialzo che al ribasso.

76.4% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.