eToro
Plus500
Valutazione: 4.63 40 voti
 

Comprare le azioni Volkswagen con i CFD

Alcune azioni di Borsa sono imprescindibili nel mondo del trading online per via della loro popolarità ma anche grazie alla loro redditività. È il caso delle azioni tedesche Volkswagen che vi presentiamo qui in dettaglio. Troverete in questo articolo delle informazioni generali a proposito di questo attivo borsistico nonché delle spiegazioni sull’attività di questa azienda ed un’analisi grafica storica che vi aiuteranno a realizzare delle strategie efficaci fin dai primi trade online.

 

Le azioni Volkswagen in breve

  • Capitalizzazione borsistica totale: 58,06 miliardi di dollari
  • Numero di titoli: Non comunicato
  • Piazza di quotazione: Euronext Amsterdam
  • Mercato: Tradedbutnotlisted
  • Indice: DAX 30
  • Settore di attività: Automobile

 

I punti forti delle azioni Volkswagen

  • Le azioni Volkswagen sono valorizzate ad un livello superiore rispetto alla concorrenza a medio termine.
  • Volkswagen offre molteplici risultati positivi ed allettanti per gli investitori.
  • Dei micromovimenti settimanali al rialzo particolarmente volatili sono ideali per i CFD.

 

I punti deboli delle azioni Volkswagen

  • La crescita prevista del volume d’affari della società negli anni a venire rimane moderata se non bassa.
  • Le differenti valutazioni degli analisti su questo titolo mostrano delle forti divergenze d’opinione.
  • Il gruppo Volkswagen ha spesso pubblicato al di sotto delle attese del mercato.

 

L’attività della società Volkswagen

Volkswagen è una società tedesca nonché una marca di auto ben conosciuta da tutti ma è anche il leader dell’industria automobilistica europea. Il fatturato della Volkswagen deriva ovviamente da vari tipi di attività che riportiamo qui in dettaglio:

  • La maggioranza del volume d’affari, ovvero l’87,7%, viene realizzata dalla vendita di autoveicoli con oltre 10 milioni di unità vendute ogni anno. La maggior parte riguarda gli autoveicoli per privati venduti sotto i marchi Volkswagen ,Skoda, Bentley, Audi, Seat e Porsche. Seguono i veicoli professionali cotto i marchi Volkswagen, Scania e MAN.
  • Il resto del fatturato dell’azienda viene realizzato tramite prestazioni finanziarie come il noleggio, il credito, la gestione di flotte e un’attività di assicurazioni.

Il gruppo Volkswagen possiede ben 118 siti di produzione nel mondo ma realizza la maggior parte dei propri utili in Europa.

 

Conoscere la concorrenza delle azioni Volkswagen

Il gruppo automobilistico Volkswagen è uno dei leader della fabbricazione di automobili in Europa e nel mondo in termini di volume d’affari e di numero di veicoli prodotti annualmente ma non è il solo in questo settore e l’influenza dei suoi concorrenti può avere delle ripercussioni sui suoi risultati e sull’evoluzione delle sue azioni in Borsa. È per questo motivo che è indispensabile conoscere bene questi concorrenti.

La concorrenza diretta di Volkswagen in Europa è costituita principalmente dai costruttori francesi PSA e Renault ma anche dal fabbricante italiano Fiat che si posiziona comunque ben indietro. Ricordiamo qui che Volkswagen è attualmente il leader del mercato dei veicoli per privati in Europa.

Anche a livello internazionale Volkswagen è ben posizionata ma si scontra con alcuni seri concorrenti come Ford, General Motors, Toyota o anche BMW e Hyundai. Le quote di mercato di queste aziende evolvono infatti ogni anno sia in termini di numero di veicoli venduto che di volume d’affari realizzato ma sono soprattutto gli utili, e quindi la redditività, di queste società che influenzeranno la quotazione in Borsa delle azioni Volkswagen.

Per gli investitori è importante conoscere bene il livello di concorrenza del settore di attività delle azioni su cui investono. L’acquisizione di quote di mercato o il lancio di un nuovo modello così come tutte le news che riguardano questi fabbricanti possono influenzare una o l’altra di queste azioni. Consigliamo quindi di abbonarsi ad un flusso di notizie su queste aziende e di seguire, tra l’altro, i dati finanziari e la pubblicazione dei risultati annuali.

 

Le alleanze strategiche strette dal gruppo Volkswagen

Nonostante lo scandalo ecologico che ha colpito il gruppo nel 2015, Volkswagen è stata capace di rimettersi in piedi puntando molto su dei partenariati strategici. L’obiettivo di queste alleanze è al tempo stesso di ridurre i costi di produzione per mantenere la redditività e di diversificare le proprie attività puntando in particolare sulle nuove tecnologie.

Una delle alleanze più interessanti strategicamente strette da Volkswagen in questi ultimi anni riguarda il fabbricante indiano Tata con cui ha messo in comune la produzione di alcuni componenti per auto costruiti e commercializzati in India.

Per quanto riguarda il settore dell’innovazione, Volkswagen si è recentemente associata con due aziende tecnologiche. È il caso della società LG che sviluppa attualmente con Volkswagen dei sistemi di guida connessa. Il frutto di questo partenariato dovrebbe concretizzarsi negli equipaggiamenti dei prossimi modelli del marchio. Volkswagen è anche diventata partner di Nvidia, specializzata nella progettazione e fabbricazione di semiconduttori, con cui conta di mettere a punto un software che permetta di fluidificare la circolazione stradale nelle grandi città e che dovrebbe, anche in questo caso, equipaggiare i futuri veicoli del marchio tedesco.

È probabile che nei mesi ed anni a venire vengano strette altre alleanze di questo tipo che avranno certamente un’influenza sulla quotazione di queste azioni.

 

Analisi della quotazione delle azioni Volkswagen

L’analisi dei prezzi delle azioni Volkswagen nel corso degli ultimi dieci anni mostra pochi movimenti volatili dimostrando così una certa stabilità dell’attivo. Si nota comunque un forte movimento al rialzo registrato ad ottobre 2010, immediatamente seguito da una correzione al ribasso.

Da allora, il corso di queste azioni evolve lentamente al rialzo con una leggera inversione al ribasso ad ottobre 2015, movimento che attualmente tende ad attenuarsi lasciando sperare una prossima ripresa rialzista.

 

Fare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Volkswagen

Per realizzare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Volkswagen, basta concentrarsi sugli indicatori giusti e seguire gli eventi che hanno un impatto diretto su questo mercato. Tra gli elementi da sorvegliare troviamo:

  • Gli indicatori tecnici come l’analisi delle tendenze
  • La salute economica del settore dell’automobile
  • Le innovazioni tecnologiche di questo gruppo
  • L’uscita di nuovi autoveicoli
  • I risultati annuali della società

 

Consigli per trattare efficacemente le azioni Volkswagen

Se avete in programma di trattare le azioni Volkswagen a breve termine, vi consigliamo di privilegiare l’analisi tecnica. A medio e lungo termine basatevi sugli eventi del calendario economico privilegiando le vendite di veicoli, lo sviluppo ed il lancio di nuovi veicoli della società e gli eventuali riacquisti.

Terrete ovviamente conto delle varie pubblicazioni economiche del gruppo e dei rapporti finanziari.

 

Perché è interessante trattare le azioni Volkswagen?

Molti investitori esitano ad investire sulla quotazione delle azioni Volkswagen perché non sanno se nei prossimi anni questo titolo evolverà, o meno, al rialzo. È presente nella memoria di tutti lo scandalo del 2015 relativo alle automobili diesel del marchio che ha fatto crollare le sue azioni in Borsa quasi del 17% del loro valore nel corso di un’unica seduta. Ciononostante non si può non constatare che la tendenza è di nuovo al rialzo.

Gli analisti specialisti di questo settore di attività rimangono, infatti, pienamente fiduciosi per quanto riguarda l’avvenire delle azioni Volkswagen. Le ragioni di questo ottimismo sono da ricercarsi sul fronte delle innovazioni del gruppo tedesco che punta ormai molto sulla creazione di nuovi veicoli ecologici, sulle tecnologie connesse e sulle vetture autonome. Grazie a delle buone alleanze, il marchio tedesco si posiziona infatti come uno dei leader annunciati nel segmento dei veicoli di nuova generazione e questo gli consentirà certamente di ottenere dei risultati al rialzo nei prossimi anni.

Investire con una strategia a lungo termine sulla quotazione delle azioni Volkswagen si rivela, quindi, essere un’ottima idea se si vogliono percepire dei dividendi o rivendere i propri CFD ad una quotazione più elevata rispetto ad oggi. Bisognerà comunque mostrarsi pazienti ed utilizzare gli ordini stop più ampi possibile per coprire eventuali micromovimenti al ribasso.

Se volete, potete anche profittare di questi micromovimenti occasionali per ottenere dei profitti sul ribasso della quotazione delle azioni Volkswagen. É così che il crollo del 2015 ha permesso ha numerosi trader di guadagnare del denaro in poco tempo. Utilizzate quindi le news come trampolino delle vostre strategie.

Come cominciare a trattare le azioni Volkswagen?

Per comprare le azioni Volkswagen e trattare sulla loro quotazione in diretta, avete innanzitutto bisogno di un conto su una piattaforma online. Iscrivendovi oggi stesso potrete cominciare rapidamente ad ottenere dei profitti.

I CFD sono degli strumenti complessi che presentano un elevato rischio di perdita rapida di capitale a causa dell’effetto leva. Una percentuale di conti di clienti privati compresa tra il 74% e l’89% perde denaro in occasione della negoziazione di CFD. Per utilizzare questi strumenti è indispensabile essere certi di comprendere il funzionamento dei CFD e di potersi permettere di assumere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.