eToro
Plus500
Valutazione: 4.52 46 voti
 

Comprare le azioni Valéo con i CFD

Tra le grandi società il cui settore d’attività è complementare a quello dell’automobile, si trovano ovviamente molte aziende francesi tra cui la Valéo, il cui titolo è accessibile tramite il trading online. Ma prima di acquistare le azioni Valéo e trattare sulla loro quotazione, vi proponiamo di scoprire qui alcune informazioni essenziali a proposito della loro storia e delle attività specifiche dell’azienda con inoltre alcuni consigli che vi permetteranno di realizzare correttamente la vostra analisi e di mettere in opera una strategia efficace.

 

Le azioni Valéo in breve

  • Capitalizzazione borsistica totale: 10.934,05 milioni di euro
  • Numero di titoli: 79.462.540
  • Piazza di quotazione: Euronext Paris
  • Mercato: Compartiment A A
  • Indice: CAC 40
  • Settore di attività: Automobile

 

L’attività della società Valéo

Il gruppo francese Valéo è attualmente uno dei più grandi progettisti, produttori e venditori di pezzi di ricambio e di accessori per automobili. È tuttavia possibile dividere la sua attività in diversi poli:

  • I dispositivi di visibilità come luci, segnalatori e sistemi di asciugatura.
  • Gli impianti termici con i sistemi di riscaldamento, climatizzazione e compressori o i circuiti di raffreddamento o di scambio dell’olio motore.
  • I sistemi di propulsione quali motorino di avviamento, alternatore o  sistemi di trasmissione.
  • Infine, i dispositivi per il comfort e l’assistenza alla guida come i sistemi di commutazione e di rilevamento o gli impianti di sicurezza come i sistemi di accensione senza chiavi, gli antifurto e altro.

Con ben 134 siti di produzione sparsi nel mondo Valéo impiega 82.200 dipendenti e raggiunge i mercati francese, europeo, africano, asiatico ed americano.

 

Conoscere la concorrenza delle azioni Valeo

La società Valeo si posiziona attualmente tra i leader dell’industria degli accessori per automobili in Francia e fornisce molti fabbricanti dell’Unione Europea. Le sue attività tendono ovviamente a svilupparsi anche nel resto del mondo dove la concorrenza sul mercato è ben più forte che in Europa.

Il più grande concorrente di Valeo a livello internazionale è il fabbricante di componenti statunitense Continental AG che è il numero uno mondiale del settore. Vengono poi le società Hyundai, Cummins e Bosch.

Sul mercato francese Valeo deve affrontare principalmente la concorrenza delle società Faurecia e Michelin nonché quelle di aziende più specializzate come Plastic Omnium.

Se si intende trattare sulla quotazione delle azioni Valeo online, bisognerà realizzare un’analisi precisa del loro corso per individuare al meglio le future tendenze. Per farlo, si devono analizzare con cura i grafici borsistici per individuare dei segnali di acquisto o di vendita nonché realizzare un’analisi fondamentale completa che integri lo studio della concorrenza del settore. I risultati finanziari di queste aziende sono disponibili nei loro rispettivi siti ufficiali mentre le novità economiche relative a questo settore di attività si possono trovare nel flusso di news del proprio broker online.

 

Le alleanze strategiche strette dal gruppo Valeo

Valeo deve la propria riuscita anche ad una complessa e ben studiata strategia di alleanze con altre grandi aziende del proprio settore di attività o di settori differenti. È quindi importante sapere quali alleanze siano state strette in passato da questo fabbricante di componenti per osservarne l’effetto sulla quotazione delle sue azioni.

Il gruppo Valeo si è associato nel 2015 con il gruppo francese Safran nel quadro dello sviluppo comune di un’automobile autonoma che dovrebbe essere presentata nei prossimi tempi e che integra le tecnologie per l’auto e l’aeronautica delle due entità.

Sempre nel settore dei veicoli autonomi, che da ormai alcuni anni ha il vento in poppa, Valeo ha costruito delle relazioni con la società Mobileye basata in Israele con la quale, tra l’altro, opera in comune nell’ambito della sicurezza attiva dal 2015.

In seguito, nel 2016, la società Valeo si è associata al gruppo tecnologico Siemens per creare una joint-venture specializzata nei sistemi di propulsione elettrica che dovrebbe permettere di lanciare rapidamente sul mercato dei prodotti innovativi.

Infine, sempre in un’ottica di posizionamento marketing, Valeo collabora con la società Capgemini con cui ha recentemente lanciato un’offerta di mobilità intelligente denominata Mov’InBlue destinata alle flotte aziendali ed alle compagnie di autonoleggio.

Tutte queste alleanze con altre aziende hanno ovviamente influenzato la quotazione delle azioni Valeo ma è ora importante individuare gli effetti di future alleanze di questa azienda seguendo con attenzione le notizie del settore ed i prossimi partenariati.

 

Analisi della quotazione delle azioni Valéo

L’evoluzione grafica della quotazione delle azioni Valéo e la sua analisi tecnica dimostrano bene quanto questo titolo sia ad oggi interessante. Infatti, sebbene durante circa 7 anni, ovvero dal 2006 al 2013, il corso di queste azioni abbia avuto un’evoluzione relativamente stabile intorno ai 35€, anche se con alcune curve rialziste o ribassiste, sembra aver guadagnato da allora molti punti.

Infatti, a partire da aprile 2013 si osserva una forte tendenza al rialzo particolarmente forte, marcata da un solo ritracciamento nell’estate 2014, e che si mantiene oggi in prossimità della soglia dei 150€.

Questo ritracciamento le porta così a toccare la soglia dei 24,85€ ad ottobre 2014. Subito dopo questa leggera correzione la quotazione delle azioni Valeo conosce un nuovo rimbalzo in una tendenza volatile che porta il prezzo di questo attivo a toccare un nuovo massimo intorno ai 50,91€ a maggio 2015 ma la resistenza dei 50€ tiene bene e provoca un nuovo ritracciamento ribassista in direzione dei 35,97€ ad agosto 2015. La quotazione si stabilizza in prossimità di questo livello per un mese prima di evolvere in una nuova tendenza rialzista.

Questa tendenza non si avvicina tuttavia ai livelli raggiunti in precedenza e si ferma alla soglia dei 48,33€ a novembre 2015. Ne segue un nuovo ribasso particolarmente forte e volatile fino a febbraio 2016 quando la quotazione raggiunge allora quota 34,87€. Un terzo tentativo di ripresa rialzista permette al titolo di recuperare parte dei punti persi portandolo a quota 46,15€ a maggio 2016. Anche questa tendenza è seguita da un ribasso sostanziale verso il supporto tecnico dei 40€ che questa volta resiste alla tendenza.

È a questo punto che la quotazione conosce la più forte crescita con una tendenza rialzista stabile che le permette di superare la soglia dei 60€ a marzo 2017 e di toccare un massimo storico a 66€ a maggio 2017. Da allora, il ritiro degli utili degli investitori ha provocato un leggero ritracciamento al ribasso di questo titolo.

È quindi consigliabile tenere d’occhio il prossimo segnale tecnico forte prima di prendere posizione a lungo termine su questo attivo che può sia guadagnare ulteriori punti che ritracciarsi al ribasso. Si consiglia anche di piazzare degli ordini stop e limit strategici per mettersi al riparo dalla forte volatilità dei movimenti correttivi. Si può tuttavia sfruttare questa volatilità per ottenere dei profitti a breve o medio termine grazie ai CFD e all’utilizzo di un effetto leva ben controllato.

 

Fare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Valéo

Per realizzare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Valéo, basta concentrarsi sugli indicatori giusti e seguire gli eventi che hanno degli effetti diretti su questo mercato. Tra gli elementi da seguire troviamo:

  • Gli indicatori tecnici come l’analisi delle tendenze
  • La salute economica del settore dell’automobile in generale
  • Le innovazioni e i nuovi prodotti della casa
  • La domanda da parte dei fabbricanti di automobili
  • Il livello di concorrenza di questo settore.

Come cominciare a trattare le azioni Valéo?

Per avere il massimo di possibilità di guadagnare del denaro sulla quotazione delle azioni Valéo, si raccomanda di trattarle da una piattaforma di qualità come quella del broker che vi raccomandiamo qui.

I CFD sono degli strumenti complessi che presentano un elevato rischio di perdita rapida di capitale a causa dell’effetto leva. Una percentuale di conti di clienti privati compresa tra il 74% e l’89% perde denaro in occasione della negoziazione di CFD. Per utilizzare questi strumenti è indispensabile essere certi di comprendere il funzionamento dei CFD e di potersi permettere di assumere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.