eToro
Plus500
Valutazione: 4.53 78 voti
 

Comprare/vendere le azioni Porsche con i CFD

I patiti di auto di lusso e di corse automobilistiche conoscono bene il marchio tedesco Porsche e sognano di profittare loro stessi dell’immenso successo di questo produttore. Per farlo è possibile acquistare online le  azioni Porsche con i CFD.

 

Le azioni Porsche in breve

  • Capitalizzazione borsistica totale: 14.696,94 milioni di euro
  • Numero di titoli: Non comunicato
  • Piazza di quotazione: DeutscheBörse AG
  • Mercato: General Standard
  • Indice: DAX 30
  • Settore di attività: Automobile

 

L’attività della società Porsche

Porsche è una società tedesca specializzata nella progettazione, fabbricazione e vendita di veicoli sportivi e da competizione. Ciononostante, l’attività di questo gruppo può essere suddivisa in diverse sotto categorie in funzione della loro importanza. I tre principali poli di attività della Porsche sono:

  • La vendita di automobili con in media ben 189.849 veicoli all’anno sotto i marchi Cayennes, Macan, Porsche, Panamera, Boxster/Cayman e Spyder.
  • Le prestazioni di servizi come il finanziamento delle vendite, assicurazioni ed altro
  • La vendita di pezzi di ricambio e di accessori per i propri veicoli.

Il gruppo Porsche rimane oggi uno dei leader mondiali del settore dell’automobile sportiva e realizza il proprio volume d’affari dovunque nel mondo, anche se principalmente in Germania e in Europa.

 

Conoscere la concorrenza delle azioni Porsche

Le azioni Porsche non sono le sole azioni di Borsa del settore delle auto di lusso o sportive che si possono trattare. Infatti, altre aziende dello stesso settore sono anch’esse quotate in Borsa e vengono quindi considerate come dei concorrenti diretti di questo gruppo.

È il caso in particolare delle società Aston Martin, Bentley del gruppo Volkswagen, Bugatti e Ferrari che occupano i primi posti della classifica mondiale di questo settore in termini di veicoli venduti nel corso del 2016.

Bisogna anche prendere in considerazione le aziende che seguono nella classifica fra cui ritroviamo Jaguar, Lamborghini, Maserati e Mc Laren.

L’analisi completa della quotazione delle azioni Porsche passa ovviamente per uno studio minuzioso dei grafici borsistici storici per individuare le situazioni più riconoscibili ed anticipare le future tendenze ma passa anche per un’analisi fondamentale completa. Quest’ultima deve naturalmente includere uno studio della concorrenza di questo settore di attività con delle informazioni circa i risultati e le news delle società sopracitate.

 

Le alleanze strategiche strette dal gruppo Porsche

La società Porsche ha basato la propria strategia anche su alcune alleanze ben studiate con altre aziende.

Si è per esempio alleata, molti anni fa, alla compagnia petrolifera statunitense ExxonMobil nel quadro della ricerca sugli olii per motori, partenariato che è stato recentemente rinnovato fino al 2020.

La società Porsche si è anche alleata con delle aziende di settori molto differenti dal proprio; è in particolare il caso del gruppo Adidas nel quadro della creazione di una linea di prodotti ispirati al marchio automobilistico.

In tutt’altro ambito, Porsche si è recentemente avvicinata al gruppo statunitense Microsoft nel quadro dello sviluppo del videogioco “Forza”.

 

Analisi della quotazione delle azioni Porsche

L’osservazione dei grafici storici del corso delle azioni Porsche dimostra prima di tutto l’elevatissima volatilità di questo titolo. La curva è infatti marcata da numerosi picchi al rialzo e di tendenze al ribasso ugualmente forti.

Dopo un primo picco a 92,20 € nel 2008 si osserva una perdita di punti, seguita da un nuovo record a 75,04 € nel gennaio 2011. Ne è seguita una correzione al ribasso verso i 33,01 € a settembre 2011 prima di una nuova tendenza rialzista con il raggiungimento di 94 € ad aprile 2015. Da allora le azioni Porsche hanno perso molti punti.

 

Gli argomenti a favore del rialzo della quotazione delle azioni Porsche

Le azioni Porsche possono essere trattate sia all’acquisto che alla vendita grazie ai CFD dei broker online ma, prima di decidere in che direzione prendere posizione su questo valore, proponiamo di scoprire quali sono gli argomenti a favore di un rialzo della quotazione di questo titolo. A seguire tratteremo poi gli argomenti a favore di un ribasso di questo valore in modo da permettere di effettuare un confronto.

Prima di tutto, per quanto riguarda gli argomenti favorevoli ad un rialzo del titolo, si può citare in particolare il fatto che il marchio Porsche gode di una popolarità e di una notorietà fortissime in tutto il mondo. La casa è famosa per le sue qualità e per le prestazioni dei suoi veicoli e ciò le permette di conquistare i clienti senza grande sforzo.

Il fatto che Porsche sviluppi, produca e commercializzi dei veicoli destinati ad una clientela agiata è un ulteriore innegabile vantaggio perché ciò le evita le perdite connesse alle crisi economiche. Va infatti ricordato che il settore del lusso è in genere l’unico a crescere in tali circostanze. Inoltre, l’elevato valore alla vendita di ogni veicolo permette alla Porsche di mantenersi redditizia senza necessità di smerciare grossi volumi.

Un altro vantaggio del gruppo, quindi un altro elemento che pende a favore di una tendenza di fondo rialzista delle sue azioni in Borsa, è la varietà dei veicoli proposti. Sebbene il numero di modelli di automobili sviluppati dalla Porsche resti relativamente basso, questi veicoli sono declinati in differenti varianti e ciò permette, in particolare, di raggiungere una clientela più larga.

Ovviamente, anche la dimensione dell’azienda può essere citata come un vero e proprio vantaggio. Da notare, infatti, che il gruppo svolge le proprie attività in tutto il mondo ed impiega attualmente oltre 12.000 persone nel mondo. Questa forza lavoro le permette di rispondere efficacemente alla domanda e di sviluppare la propria strategia di marketing.

Infine, l’ultimo argomento a favore di un rialzo della quotazione delle azioni Porsche è la grande visibilità del marchio nel mondo degli sport automobilistici che gli permette di farsi conoscere facilmente e di sedurre gli appassionati.

 

Gli argomenti a favore del ribasso della quotazione delle azioni Porsche

Come abbiamo appena visto, il gruppo Porsche dispone attualmente di numerosi punti di forza che dovrebbero consentire alle sue azioni in Borsa di seguire una tendenza rialzista a più o meno lungo termine. Tuttavia, sarebbe rischioso prendere una posizione all’acquisto su questo titolo senza conoscere anche i punti deboli del gruppo e, quindi, gli argomenti a favore di un ribasso della sua quotazione in Borsa. Ecco quindi i due principali punti deboli di questo valore:

  • Il fatto che il gruppo Porsche sia specializzato unicamente in veicoli di fascia alta può essere un freno al suo sviluppo. Infatti, l’azienda è assente dal segmento dei redditi medi che è quello in cui si registra attualmente la più forte crescita della domanda e ciò rappresenta quindi per l’impresa una perdita di potenziali introiti.
  • Il secondo punto debole di questo gruppo riguarda i veicoli stessi venduti da Porsche. Infatti, oltre ad essere particolarmente costosi all’acquisto, questi veicoli richiedono una manutenzione che può rivelarsi molto onerosa per i clienti. Lo stesso vale per i costi di gestione e di utilizzo di queste automobili, anch’essi molto elevati per via dell’alto consumo di carburante. È noto che alcuni dei concorrenti diretti di questo gruppo lavorano attualmente su dei modelli di auto più economici nell’utilizzo senza perdere in prestazioni. Ciò rappresenta quindi una seria minaccia per Porsche negli anni a venire.

 

Come prevedere le future variazioni della quotazione delle azioni Porsche grazie all’attualità

Per concludere questo articolo, dopo aver presentato gli elementi che sono attualmente a favore di un rialzo o di un ribasso della quotazione delle azioni Porsche, proponiamo ora di saperne un po’ di più sugli eventi dell’attualità che possono influenzare le tendenze future dell’attivo. Ecco quindi gli elementi da seguire con la massima attenzione.

  • In termini generali, bisogna monitorare con attenzione la salute economica dei settori del lusso e dei prodotti di fascia alta che sono degli eccellenti indici della domanda di automobili a marchio Porsche.
  • Va da sé che, come per tutti gli altri fabbricanti di automobili, le innovazioni introdotte dal gruppo Porsche e il lancio di nuovi modelli, soprattutto nel settore dei veicoli di ultima generazione come quelli connessi o autonomi nonché le concept car, sono degli ulteriori interessanti indicatori di rialzo.
  • Lo sviluppo della rete Porsche tramite la messa in servizio di nuovi centri di produzione o di reti di distribuzione è anch’esso un buon indice di salute del gruppo e delle sue prospettive di sviluppo.
  • Lo sviluppo di servizi per i clienti è un’altra importante sfida per gli anni a venire per la Porsche.
  • Vanno monitorate con attenzione le varie politiche governative nonché i tassi, a volte onerosi, per l’esportazione verso certi paesi che possono frenare decisamente le attività della Porsche e ridurre le sue capacità di vendita.
  • Infine, bisogna seguire con attenzione il livello di concorrenza di questo settore di attività molto ricercato. Sebbene Porsche non abbia molti avversari pericolosi, questi ultimi la combattono duramente cercando di sviluppare dei veicoli sempre più innovativi e attrattivi. È quindi necessario seguire le innovazioni di questi concorrenti nonché le loro varie pubblicazioni e i volumi di vendite realizzati da ciascuno di essi.

Prima di qualsiasi presa di posizione, bisogna anche pensare ad analizzare i grafici perché l’analisi tecnica è in questo caso altrettanto importante che l’analisi fondamentale per determinare con precisione i futuri movimenti del titolo.

Come cominciare a trattare le azioni Porsche?

Per sognare e speculare sulla quotazione delle azioni Porsche online, vi basta aprire un conto di trading CFD presso un mediatore specializzato e realizzare le vostre prime operazioni utilizzando gli strumenti a vostra disposizione.

76.4% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.