eToro
Plus500
Valutazione: 4.56 41 voti
 

Comprare le azioni Nokia con i CFD

Alcune società si spartiscono attualmente il settore delle tecnologie connesso alle telecomunicazioni tra cui la telefonia mobile. È il caso della società Nokia, quotata in Borsa, i cui titoli possono essere trattati online grazie ai CFD. Per avere successo nelle vostre operazioni borsistiche ed ottenere rapidamente degli utili speculando su questo attivo, scoprite qui delle informazioni utili e i dati fondamentali da conoscere a proposito della sua quotazione.

 

Le azioni Nokia in breve:

  • Capitalizzazione borsistica totale: 29.506,37 milioni di dollari
  • Numero di titoli: Non Comunicato
  • Piazza di quotazione: Euronext Amsterdam
  • Mercato: Euronext Amsterdam
  • Indice: Nasdaq 100
  • Settore di attività: Télécommunications

 

I punti forti delle azioni Nokia

  • L’eccellente situazione finanziaria del gruppo le conferisce un elevato potenziale di investimento.
  • Le cifre pubblicate dal gruppo nel passato sono state spesso superiori alle attese.
  • La società Nokia profitta di livelli di valorizzazione interessanti.
  • Il titolo attira gli investitori in cerca di un elevato rendimento.
  • Secondo gli analisti specializzati in questo valore, i segnali di acquisto di queste azioni sono elevati per il lungo termine così come la sovraponderazione.

 

I punti deboli delle azioni Nokia

  • Le prospettive di evoluzione del volume d’affari sono state riviste al ribasso per gli anni a venire.
  • Le stime degli analisti che trattano questo attivo non sono sempre coerenti.

 

Dettaglio delle attività del gruppo Nokia

La società Nokia è una multinazionale specializzata in telecomunicazioni che è stata il primo fabbricante di telefoni cellulari dal 1998 al 2011, quando viene sorpassata da Samsung. Si specializza in seguito nelle reti e il marchio di telefonia cellulare scompare nel 2014.

Nel 2006 Nokia e Siemens hanno unificato le rispettive attività nelle reti di telecomunicazioni in una società denominata “Nokia Siemens Network”. Nokia acquista in seguito il 50% del capitale detenuto da Siemens in questa società diventando l’azionista di maggioranza.

Ad oggi Nokia propone anche servizi connessi ad Internet, in particolare nell’ambito dello stoccaggio dei dati e dei software OVI.

Nokia realizza la maggior parte del proprio volume d’affari in Finlandia, negli Stati Uniti e in Giappone ma il suo target è globale e, da vari decenni, si estende in tutti i paesi del mondo. Occupa una posizione preponderante ed ha sempre saputo distinguersi dalla concorrenza.

 

Conoscere la concorrenza delle azioni Nokia

Nokia è stata per molto tempo il più grande fabbricante mondiale di telefoni cellulari ma è poi stata superata da altre aziende che sono diventate leader del settore e che costituiscono quindi la concorrenza diretta di questo gruppo.

Tra i più grandi concorrenti di Nokia troviamo quindi il gigante Apple ed il suo concorrente diretto Samsung che occupano alternativamente il primo posto della classifica dei maggiori venditori mondiali di telefoni cellulari grazie alla loro gamma di Smartphone molto popolari.

Ma da alcuni anni Nokia affronta una nuova concorrenza proveniente dalla Cina e dall’Asia in generale con, in particolare, il marchio Huawei che guadagna sempre più quote di mercato.

Volendo mettersi nelle migliori condizioni per trattare online le azioni Nokia bisogna quindi analizzare la concorrenza di questo mercato specifico e prendere in considerazione le notizie e i risultati di questi concorrenti diretti. A tal fine è possibile trovare le notizie relative a questo mercato nel sito del proprio broker o abbonandosi ad un flusso di notizie ma si possono anche consultare i risultati annuali di queste aziende nei loro siti ufficiali.

 

Le alleanze strategiche strette dal gruppo Nokia

Per cercare di riposizionarsi in cima alla classifica della telefonia cellulare, la società Nokia ha stretto varie alleanze strategiche nel corso degli ultimi anni che vi proponiamo di scoprire qui più in dettaglio.

Nokia cerca di diversificare le proprie attività interessandosi da vicino al settore dell’automobile ed ha quindi stretto delle alleanze con alcuni costruttori come Volkswagen, Mercedes e BMW, nel quadro dello sviluppo di sistemi di navigazione integrati ai veicoli.

Nokia ha anche creato un partenariato con il gruppo informatico Microsoft per installare il motore di ricerca Bing sulla propria gamma di telefoni cellulari di tipo Smartphone.

In precedenza, Nokia aveva tentato altre alleanze come quella con l’operatore telefonico mobile Vodafone con cui aveva creato un social network accessibile da apparecchiature mobili e denominato Mosh, progetto abbandonato per insuccesso dell’operazione.

 

Analisi della quotazione delle azioni Nokia

Come dimostrato dai grafici borsistici storici, nel corso degli ultimi dieci anni il prezzo delle azioni Nokiaha subito delle evoluzioni importanti. Una rapida analisi di questi grafici mostra che il corso ha perso numerosi punti a partire dal 2006 ma si è verificata una tendenza rialzista forte nel 2008, con il raggiungimento di un massimo prossimo ai 40 $. Immediatamente dopo, cioè da dicembre 2007 a marzo 2009, il corso delle azioni Nokia ha subito un netto ribasso.  
Sebbene questa tendenza ribassista abbia nel frattempo rallentato, la si può osservare a tutt’oggi.

Le azioni Nokia, se si guarda la loro curva storica, non danno l’impressione di essere dei titoli redditizi: sembrano infatti essere iscritte in una tendenza ribassista lunga che non dà segni di una prossima ripresa.

Tuttavia, la loro volatilità a breve termine le rende un attivo ideale per i trader che utilizzano i CFD con un effetto leva.

 

Consigli per trattare efficacemente le azioni Nokia

Se si ha l’intenzione di trattare le azioni Nokia a breve termine, consigliamo di privilegiare l’analisi tecnica. A medio e lungo termine è bene basarsi sugli eventi del calendario economico privilegiando le innovazioni del gruppo, lo sviluppo di servizi online della società e le eventuali fusioni e acquisizioni.

Ovviamente, bisognerà prendere in considerazione le varie pubblicazioni economiche del gruppo e dei rapporti finanziari.

 

Fare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Nokia

Per realizzare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Nokia, basta concentrarsi sugli indicatori giusti e seguire gli eventi che hanno degli effetti diretti su questo mercato. Tra gli elementi da seguire troviamo:

  • Gli indicatori tecnici come l’analisi delle tendenze
  • La salute economica del settore delle telecomunicazioni e tecnologie
  • L’evoluzione nell’utilizzo delle nuove tecnologie e la concorrenza, per esempio Apple
  • Le innovazioni e le novità del gruppo

 

Perché e come trattare sulla quotazione delle azioni Nokia

È interessante prendere posizione a lungo termine sulla quotazione delle azioni Nokia perché le previsioni degli analisti sono molto interessanti per gli anni a venire. La causa di questo rialzo previsto è la necessità di rinforzare le reti mobili in Europa e negli Stati Uniti. Nokia ha infatti in programma numerosi investimenti, in particolare sulla rete 5G.

D’altra parte, Nokia profitterà dell’acquisto di Alcatel-Lucent e dei frutti di questa strategia. Il relativo risultato operativo viene infatti stimato in circa un miliardo di euro cui si aggiungono 150 milioni di sinergie di costi finanziari e 200 milioni sulle imposte.

È quindi interessante acquistare le azioni Nokia con un investimento elevato per evitare le chiusure di posizione dovute a micromovimenti correttivi al ribasso.

È ovviamente anche possibile trattare queste azioni a breve termine con i CFD.

Come cominciare a trattare le azioni Nokia?

Per ottenere degli utili sulle azioni Nokia, potete trattarle online da subito grazie ai CFD. Questi Contratti per Differenza vi vengono messi a disposizione da uno dei migliori mediatori del mercato e sono accessibili da oggi stesso.

I CFD sono degli strumenti complessi che presentano un elevato rischio di perdita rapida di capitale a causa dell’effetto leva. Una percentuale di conti di clienti privati compresa tra il 74% e l’89% perde denaro in occasione della negoziazione di CFD. Per utilizzare questi strumenti è indispensabile essere certi di comprendere il funzionamento dei CFD e di potersi permettere di assumere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.