eToro
Plus500
Valutazione: 4.42 45 voti
 

Comprare le azioni Google con i CFD

Il motore di ricerca Google è diventato un elemento inevitabile del web e tutti o quasi lo conoscono. Ma le sue azioni in Borsa interessano gli investitori privati che vedono in esse un’occasione di ottenere dei profitti. Se anche voi volete trattare sulla quotazione di queste azioni, vi proponiamo di ritrovare in questo articolo delle informazioni pratiche a proposito dell’azienda Google e della sua attività, dei dati relativi alla quotazione di questo titolo e  le sue prospettive con un’analisi dei corsi ed alcuni consigli per effettuare delle previsioni di tendenza su questo attivo.

 

Le azioni Google in breve

  • Capitalizzazione borsistica totale: 329.331,34 milioni di USD
  • Numero di titoli: non comunicato
  • Piazza di quotazione: NasdaqAll Market (Stati Uniti)
  • Mercato: Nasdaq Global Select Market
  • Indice: Nasdaq 100
  • Settore di attività: nuove tecnologie

 

I punti forti delle azioni Google

  • I margini ottenuti dalla società Alphabet (Google) sono tra i più elevati di questa piazza di mercato.
  • Grazie alla sua eccellente situazione finanziaria, quella che un tempo si chiamava Google ha delle notevoli capacità di investimento.
  • La maggioranza degli analisti raccomanda l’acquisto o la sovraponderazione di queste azioni.
  • Il titolo segue una tendenza di fondo positiva a lungo termine.
  • La crescita è uno dei punti forti di questa società secondo le previsioni degli analisti per i prossimi anni.

 

I punti deboli delle azioni Google

  • Il livello di valorizzazione di questa società è particolarmente elevato.
  • Anche prendendo in considerazione i multipli di mercato la società presenta un livello di valorizzazione elevato.

 

Dettaglio delle attività

Il gruppo Google ha recentemente cambiato nome per diventare Alphabet. Basato in California, questo gruppo statunitense raggruppa tutte le società che possedeva Google al fine di togliere alla società il peso delle attività che non costituiscono il nucleo del suo lavoro, vale a dire le attività connesse ad Internet come il motore di ricerca, la piattaforma YouTube e la messaggeria GMail.

Il gruppo include ormai le società Google Inc., NestLabs,Calico, Verily, X, Google Capital, GV, Google Fiber, SidewalkLabs e Jigsaw.

Tuttavia, la società Google rimane ad oggi la principale fonte di reddito del gruppo Alphabet nonostante il crescente sviluppo delle altre filiali.

 

Conoscere le società concorrenti delle azioni Google

Il gruppo Google è ovviamente il leader incontestato del mercato della ricerca online e dei servizi su Internet. A questo titolo subisce poca concorrenza ma deve quanto meno fare attenzione ad alcune società che spesso cercano di innovare per sottrargli quote di mercato.

È importante sottolineare che Google detiene attualmente il 70% delle quote di mercato di questo settore. Il numero due mondiale in termini di quote di mercato è il motore di ricerca cinese Baidu che ne detiene quasi il 20% ma il suo target è molto ristretto sebbene sia leader in Asia.

Nel resto del mondo Google affronta altri concorrenti più noti ma anche più pericolosi in quanto il loro target è simile a quello del gigante statunitense. È il caso di Bing di cui è proprietario il gruppo Microsoft e che rappresenta la più grande minaccia attuale di Google.

Infine si può anche citare il motore di ricerca Yahoo che si colloca come terzo nel settore.

Uno studio della concorrenza e delle innovazioni di ciascuna di queste società vi permetterà di anticipare meglio e di capire l’evoluzione della quotazione delle azioni Google ma è anche consigliabile tenere d’occhio le nuove aziende più innovative del settore che potrebbero cominciare a mettere in opera delle tecnologie concorrenti di Google.

 

Le alleanze messe in opera da Google

Da alcuni anni Google cerca di diversificare le proprie attività creando in particolare delle alleanze strategiche con altri gruppi di vari settori di attività cosa che gli permette di innovare in maniera quasi costante e di generare volume d’affari mantenendo al tempo stesso la propria posizione di leader del mercato delle tecnologie connesse.

È in particolare il caso dell’alleanza messa in opera con il gruppo farmaceutico Sanofi con il quale sta mettendo attualmente a punto un sistema connesso per i pazienti affetti da diabete.

Google ha anche stretto un partenariato con il gruppo Orange per migliorare l’accesso alla rete in Africa e Medio Oriente.

Infine, Google si è anche associata con Netflix per realizzare un servizio di realtà virtuale. Ha anche siglato altri partenariati strategici come quello attivato con il gruppo concorrente Lagardére e con il marchio Levi’s.

Comprendere le sfide che stanno dietro a questi partenariati vi aiuterà ad avere una miglior visione di prospettiva su cosa può creare la società Google negli anni a venire. Delle innovazioni sulle quali gli investitori scommettono in massa e che permettono il rialzo della quotazione di queste azioni in Borsa.

 

Evoluzione storica delle azioni Google

Nel corso dei dieci ultimi anni, le azioni Google, divenute poi azioni Alphabet, hanno seguito una tendenza rialzista stabile e relativamente forte che negli ultimi anni ha perfino tendenza ad aumentare in termini di volatilità.

Ci si attende che l’evoluzione futura di questo attivo sia al rialzo con, tuttavia, una leggera riduzione della volatilità.

A novembre 2007 la quotazione delle azioni Google ha raggiunto un primo massimo alla quotazione di 355,97 dollari. Le azioni sono poi crollate a quota 131,35 dollari a novembre dell’anno successivo, ovvero nel 2008.

Dopo questa prima correzione al ribasso, la quotazione delle azioni Google ha seguito una tendenza di fondo nettamente rialzista ed ha così superato la barra dei 900 dollari ad aprile 2017. Questo importante rialzo è stato ovviamente marcato da alcuni micromovimenti correttivi ma è rimasto stabile nel corso di questi anni dimostrando bene l’affidabilità di questo titolo.

 

Consigli per trattare bene le azioni Google

Se avete in programma di trattare le azioni Google a breve termine vi consigliamo di privilegiare l’analisi tecnica. A medio e lungo termine basatevi sugli eventi del calendario economico privilegiando le innovazioni del gruppo, lo sviluppo dei servizi online della società e la creazione di nuove attività.

Ovviamente, dovrete prendere in considerazione le varie pubblicazioni economiche del gruppo ed i rapporti finanziari.

 

Fare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Google

Per prevedere l’evoluzione della quotazione delle azioni Google è necessario conoscere gli indicatori da seguire e gli elementi esterni che la influenzano:

  • L’analisi tecnica
  • Le quote di mercato di Google e la loro evoluzione
  • Il mercato di Internet in generale

 

Perché trattare le azioni Google è una buona idea?

Il numero di trader che si interessano alle azioni Google è molto elevato e questo valore viene ancora oggi considerato come uno dei più sicuri del mercato borsistico internazionale. Infatti, oltre ad essere facile da analizzare grazie alla grande quantità di informazioni disponibili nei siti specializzati e nelle piattaforme di trading, Google è, come già detto, il grande leader del suo settore di attività e deve far fronte a poca concorrenza.

Di conseguenza, Google e la sua casa madre Alphabet dispongono di una grande capacità di investimento che gli permette di mettere a punto costantemente delle innovazioni e di conservare il loro posto di leader. Si sa in particolare che questa società nel corso degli ultimi anni ha investito molto nelle tecnologie connesse e nelle vetture autonome. Non si può non constatare che ogni nuova innovazione di Google permette alle sue azioni di salire in Borsa.

È quindi consigliabile prendere posizione su queste azioni all’acquisto per profittare di questa tendenza di fondo decisamente rialzista che dovrebbe ulteriormente guadagnare punti in futuro. Al momento della realizzazione della propria strategia, bisogna ovviamente prendere in considerazione anche i micromovimenti al ribasso generalmente causati da effetti speculativi e da correzioni tecniche.

È quindi molto interessante prendere posizione oggi stesso sulle azioni Google impegnandosi di preferenza su una posizione lunga. Potete anche attendere le pubblicazioni dei risultati di questa società per decidere in quale direzione trattare questo titolo. I momenti di forte volatilità, infatti, corrispondono in genere alle pubblicazioni.

Bisogna anche seguire da vicino le news del settore e di questa azienda per individuare un’eventuale inversione di tendenza al ribasso causata da un evento particolare.

Trattare le azioni Google con i CFD

Potete trattare oggi stesso le azioni Alphabet, che sostituiscono le azioni Google, da una qualsiasi piattaforma di trading online. Raggiungete subito un broker presso il quale potrete creare il vostro conto di trading.

I CFD sono degli strumenti complessi che presentano un elevato rischio di perdita rapida di capitale a causa dell’effetto leva. Una percentuale di conti di clienti privati compresa tra il 74% e l’89% perde denaro in occasione della negoziazione di CFD. Per utilizzare questi strumenti è indispensabile essere certi di comprendere il funzionamento dei CFD e di potersi permettere di assumere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.