eToro
Plus500
Valutazione: 4.45 33 voti
 

Comprare le azioni Facebook con i CFD

Le azioni Facebook sono state emesse appena alcuni anni fa ed erano particolarmente attese dagli investitori che trattano abitualmente sui valori tecnologici. Se è anche il vostro caso e volete effettuare delle speculazioni online su queste azioni, vi proponiamo di scoprire qui la loro quotazione in diretta assieme ad altri dati ed informazioni utili. Verrete così a conoscenza di tutto quello che si deve sapere sull’attività di questa società e troverete un’analisi del corso delle sue azioni nonché i nostri consigli per effettuare una previsione pertinente.

 

Le azioni Facebook in breve

  • Capitalizzazione borsistica totale: 275.443 ,31 milioni di USD
  • Numero di titoli: non comunicato
  • Piazza di quotazione: Nasdaq All Market
  • Mercato: Nasdaq Global Select Market
  • Indice: Nasdaq 100
  • Settore di attività: Internet

 

I punti forti delle azioni Facebook

  • Con un elevato tasso di crescita per gli anni a venire, le azioni Facebook dovrebbero progredire al rialzo.
  • I margini netti della società offrono una redditività particolarmente elevata.
  • Facebook pubblica quasi sistematicamente al di sopra delle stime degli analisti con dei risultati estremamente elevati.
  • Gli analisti hanno spesso rivisto al rialzo le loro stime sul volume d’affari e sugli utili delle azioni.

 

I punti deboli delle azioni Facebook

  • Il valore della società in rapporto al volume d’affari fa di Facebook una delle aziende più costose del mondo.

 

Dettaglio delle attività del gruppo Facebook

La società statunitense Facebook è stata creata nel 2004 e consisteva unicamente nell’omonimo social network che conosciamo ancora oggi. Da allora la sua attività si è notevolmente sviluppata.

Ma questa società è prima di tutto specializzata nella prestazione di servizi di social network online con una attività che può essere divisa in tre grandi gruppi ovvero:

  • Le prestazioni di network per i privati con dei servizi di scambio di informazioni e di condivisione di immagini.
  • Lo sfruttamento di una piattaforma di hosting di applicazioni e di siti web per gli sviluppatori.
  • Lo sfruttamento di spazi pubblicitari online.

La maggior parte del volume d’affari della società Facebook, ovvero il 92,2%, viene ovviamente generata dalla vendita di spazi pubblicitari. Facebook realizza solo il 45,3% del proprio volume d’affari negli Stati Uniti.

Le azioni Facebook sono state introdotte in Borsa a maggio 2012. Questo evento ha fatto parlare di sé perché il titolo iscritto a 38$ è stato valorizzato a 104 miliardi di dollari, ovvero il più grande valore per una nuova introduzione in Borsa. Sono stati venduti oltre 400 milioni di titoli per un totale di 16 miliardi di dollari.

Facebook ha da allora acquisito le società Instagram, WhatsApp e Oculus VR facendo così evolvere notevolmente il proprio volume d’affari e la sua presenza nel settore delle nuove tecnologie.

 

Conoscere la concorrenza delle azioni Facebook

Facebook è una società statunitense conosciuta soprattutto per l’omonimo social network. Ma se da una parte Facebook è stata all’origine del primissimo social network al mondo, dall’altra è stata di ispirazione per altri e si trova quindi a confrontarsi con altre aziende che svolgono la loro attività su Internet proponendo servizi similari o comunque nella stessa area.

Tra i grandi concorrenti si può ovviamente citare Twitter, un altro grande social network che fa molto parlare di sé, o ancora Snapchat, entrato in competizione più recentemente ma che è un ingegnoso rivale nel raccogliere nuovi utenti.

Facebook deve anche fronteggiare la concorrenza di gruppi più vecchi e che dispongono di mezzi adeguati a posizionarsi in questo settore. È il caso, per esempio, della società Google o di Apple, due giganti del web.

Se avete in programma di trattare le azioni Facebook dovrete ovviamente realizzare un’analisi fondamentale completa di questa società alla quale integrerete i dati provenienti dai suoi principali concorrenti. Le informazioni circa la pubblicazione dei risultati e le innovazioni di queste società sono disponibili un po’ dovunque online e il vostro broker in particolare può proporvi di scoprirli tramite un flusso di news in diretta.

 

Le alleanze strategiche messe in opera dal gruppo Facebook

In qualità di specialista delle nuove tecnologie, il gruppo Facebook deve essere innovativo e continuamente alla ricerca di nuovi prodotti e servizi da proporre ai propri clienti. È per questo motivo che cerca di mettere in opera delle alleanze strategiche tese a sviluppare i propri prodotti e servizi in tutto il mondo ed a conservare una buona immagine presso il pubblico.

Di conseguenza, il gruppo Facebook a recentemente messo in opera un’alleanza con il gruppo francese Orange per sviluppare un acceleratore di start-up nel settore delle infrastrutture di rete e si è inoltre inserito nel Orange Fab France.

Facebook punta anche sulle tecnologie del futuro e, in collaborazione con altre aziende, svolge delle ricerche nell’ambito dell’intelligenza artificiale. Si è alleata in questo settore con diverse realtà mondialmente riconosciute come IBMMicrosoft, Google e Amazon per sviluppare congiuntamente delle soluzioni di intelligenza artificiale al servizio dei cittadini. Sebbene questa associazione non abbia obiettivi finanziari diretti, le ricerche svolte ed i risultati ottenuti permetteranno di mettere in evidenza quali siano le condizioni da rispettare nel quadro dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale in un momento in cui prende sempre più piede nella nostra società. I risultati di queste ricerche saranno resi pubblici e messi a disposizione di tutti tramite una licenza open.

 

Evoluzione storica delle azioni Facebook

Dopo aver perso valore subito dopo l’introduzione in Borsa, il titolo Facebook si è lanciato in una tendenza di fondo positiva che ne ha fatto salire incessantemente il prezzo. Si notano inoltre numerosi movimenti molto volatili a medio termine dovuti prevalentemente a strategie tecniche.

La crescita di questo titolo sembra tuttavia rallentare leggermente da ottobre 2016 con qualche esitazione.

Subito dopo questo rallentamento passeggero, la quotazione delle azioni ha ripreso una curva rialzista in una tendenza di fondo sempre molto marcata. Il superamento della soglia psicologica dei 150 dollari ad aprile 2017 lascia prevedere una nuova progressione positiva nei mesi ed anni a venire. È quindi ancora possibile puntare sul rialzo dei prezzi di queste azioni o di profittare dei micromovimenti per le strategie a più breve termine.

 

Consigli per trattare efficacemente le azioni Facebook

Se avete in programma di trattare le azioni Facebook a breve termine, vi consigliamo di privilegiare l’analisi tecnica. A medio e lungo termine basatevi sugli eventi del calendario economico privilegiando la creazione di nuovi servizi a pagamento, lo sviluppo ed il lancio di nuove soluzioni e software da parte della società nonché gli eventuali acquisti di aziende.

Dovrete ovviamente prendere in considerazione le varie pubblicazioni economiche del gruppo ed i rapporti finanziari.

 

Fare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Facebook

Grazie all’analisi tecnica ed a quella fondamentale si possono benissimo fare delle previsioni precise sulla quotazione delle azioni Facebook. Per farlo è necessario interessarsi ai seguenti fattori:

  • Gli indicatori tecnici a lungo termine tra cui le tendenze
  • L’evoluzione delle quote di mercato del social network Facebook
  • Il numero di iscritti al social network Facebook
  • La realizzazione di nuovi prodotti o servizi da parte di questa società
  • Le innovazioni di questa società
  • Il valore del dollaro statunitense, valuta in cui vengono quotate le azioni Facebook

 

Perché è interessante trattare le azioni Facebook?

Dopo una non grandiosa introduzione in Borsa che ha deluso molti investitori, la quotazione delle azioni Facebook ha conosciuto diverse tendenze interessanti che hanno permesso agli investitori di generare dei benefici. Ma qual è l’avvenire di questo titolo? È sempre interessante ad oggi trattare queste azioni in Borsa?

Per investire sulla quotazione delle azioni Facebook, dovete prima di tutto e assolutamente prendere in considerazione le notizie che le riguardano e che hanno una fortissima influenza sull’evoluzione del loro prezzo a breve e medio termine nonché, a volte, anche a lungo termine.

Per quanto riguarda l’avvenire delle azioni Facebook, gli analisti sono unanimi e prevedono una forte probabilità di ripresa al rialzo dopo un periodo di calo sostanziale. Bisognerà comunque misurarsi con la concorrenza che in questo settore diventa sempre più feroce e che potrebbe mettere in difficoltà questa società. Facebook subisce una forte pressione da parte dei propri azionisti che la spinge a puntare sull’innovazione per distinguersi dagli altri e conservare la propria posizione.

È oggi possibile che gli investimenti realizzati dal gruppo nel corso degli ultimi anni finiscano per portare i loro frutti. Facebook ha infatti acquistato diverse start-up ed ha sviluppato innovazioni in diversi settori promettenti e questo dovrebbe permettergli di aumentare i propri benefici negli anni a venire.

Prendere una posizione lunga sulla quotazione delle azioni Facebook si rivela quindi una scelta oculata a partire dal 2017 per via delle alte probabilità di rialzo del titolo. Gli investitori a più breve termine dovranno basare le proprie strategie prima di tutto sullo studio delle notizie riguardanti a qualunque titolo questo gruppo e i suoi concorrenti.

Investire subito sulla quotazione delle azioni Facebook

Per investire rapidamente e semplicemente sulla quotazione delle azioni Facebook, vi basta creare un conto di trading online presso un mediatore che propone questo titolo. Tale operazione prenderà solo pochi minuti.

I CFD sono degli strumenti complessi che presentano un elevato rischio di perdita rapida di capitale a causa dell’effetto leva. Una percentuale di conti di clienti privati compresa tra il 74% e l’89% perde denaro in occasione della negoziazione di CFD. Per utilizzare questi strumenti è indispensabile essere certi di comprendere il funzionamento dei CFD e di potersi permettere di assumere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.