eToro
Plus500
Valutazione: 4.32 37 voti
 

Comprare le azioni Eni con i CFD

Le azioni Eni sono delle azioni particolarmente interessanti per gli investitori che vogliano approfittare del mercato del petrolio attraverso il mercato borsistico. Vi proponiamo quindi qui delle informazioni precise e pertinenti a proposito di questo titolo per permettervi di analizzarle nel dettaglio e di realizzare una strategia di trading efficace e redditizia a breve, medio o lungo termine.

 

Le azioni Eni in breve

  • Capitalizzazione borsistica totale: 47.971,25 milioni di euro
  • Numero di titoli: 3.634.185.330
  • Piazza di quotazione: Euronext Amsterdam
  • Mercato: Traded but not listed
  • Indice: Eurostoxx 50
  • Settore di attività: Petrolio

 

L’attività della società Eni

Il gruppo Eni è un gruppo italiano che figura tra i leader del petrolio e del gas in Europa. La sua attività può essere ripartita in differenti poli tra cui:

  • La raffinazione e la distribuzione di petrolio e di prodotti petroliferi con 3 raffinerie ed oltre 6.000 stazioni di servizio in Europa.
  • L’acquisto e la vendita di gas naturale e la produzione di elettricità con inoltre il trasporto del gas naturale.
  • L’estrazione e la produzione di idrocarburi.
  • Le prestazioni di servizi come le trivellazioni offshore, l’ingegneria, la costruzione e la manutenzione di installazioni di produzione di idrocarburi, le industrie petrolchimiche e le raffinerie.
  • Infine, la petrolchimica.

Sebbene, oltre a quello italiano,  il mercato a cui punta l’Eni sia ovviamente quello europeo, il gruppo realizza del volume d’affari anche in Asia, in Africa e in America.

 

Analisi della quotazione delle azioni Eni

L’analisi tecnica storica della quotazione delle azioni Eni mostra che questo titolo è particolarmente stabile, sebbene rimanga volatile a più breve termine. Infatti, dopo un crollo dei prezzi ad ottobre 2007, risultato del raggiungimento di un massimo di 28,00 €, il corso di questo titolo si è stabilizzato intorno ai 18,00 € da giugno 2009, evolvendo nel corso del tempo a dente di sega sotto la barra dei 20 €.

Si nota ciononostante, a partire dal 2014, una leggera tendenza al ribasso a lungo termine che ha fatto perdere alcuni punti a queste azioni tuttavia ancora molto interessanti in quanto suscettibili di rimontare rapidamente.

 

Fare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Eni

Per realizzare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Eni, basta concentrarsi sugli indicatori giusti e seguire gli eventi che hanno degli effetti diretti su questo mercato. Tra gli elementi da seguire troviamo:

  • Gli indicatori tecnici come l’analisi delle tendenze
  • La salute economica del settore dell’energia
  • L’evoluzione della domanda proveniente dall’industria
  • Il prezzo e la produzione del petrolio greggio
  • La salute economica europea

Come cominciare a trattare le azioni Eni?

Per trattare sulla quotazione delle azioni Eni vi basta una connessione Internet e un po’ di buon senso. Raggiungete oggi stesso un buon broker che disponga di una piattaforma di trading affidabile ed innovativa.

I CFD sono degli strumenti complessi che presentano un elevato rischio di perdita rapida di capitale a causa dell’effetto leva. Una percentuale di conti di clienti privati compresa tra il 74% e l’89% perde denaro in occasione della negoziazione di CFD. Per utilizzare questi strumenti è indispensabile essere certi di comprendere il funzionamento dei CFD e di potersi permettere di assumere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.