eToro
Plus500
Valutazione: 4.52 64 voti
 

Comprare le azioni BMW con i CFD

Il settore dell’automobile non attira solamente gli appassionati di auto ma anche gli investitori di Borsa, specialmente quando si tratta di trattare sulla quotazione delle azioni di una grande marca di vetture di fascia alta. Oggi vi presenteremo quindi in dettaglio le azioni BMW con delle informazioni essenziali sulla quotazione di questo titolo, un’analisi tecnica del suo corso negli ultimi dieci anni ed altri consigli pratici.

 

Le azioni BMW in breve

  • Capitalizzazione borsistica totale: 51.722,51 milioni di euro
  • Numero totale di titoli: Non comunicato
  • Piazza di quotazione: DeutscheBoerse AG
  • Mercato: Prime Standard
  • Indice: DAX 30
  • Settore di attività: Automobile

 

L’attività della società BMW

Il gruppo tedesco BMW (Bayerische MotorenWerke) è, come certamente già saprete, uno dei grandi nomi dell’automobile di fascia alta e la sua attività comprende la progettazione, la fabbricazione e la commercializzazione di veicoli. Il suo volume d’affari può comunque essere ripartito su diverse attività: 

  • La vendita di veicoli rappresenta ovviamente la maggioranza del volume d’affari realizzato per circa il 76,9% e ben 2.247.485 vetture vendute nel 2015 sotto i marchi BMW, Mini e Rolls-Royce.
  • Vengono poi le prestazioni di finanziamento delle vendite per il 21,3%.
  • Infine, BMW vende anche dei motocicli di marca Husqvarna.

Con 30 siti di produzione nel mondo, BMW raggiunge i mercati internazionali e ad oggi impiega ben 116.324 persone.

 

Conoscere la concorrenza delle azioni BMW

La società tedesca BMW è il numero uno mondiale della fabbricazione e vendita di automobili di fascia alta ma è comunque in forte concorrenza con altre aziende del settore, la maggioranza delle quali quotate in Borsa.

Tra le società che costituiscono una minaccia per le quote di mercato della BMW si annoverano in particolare le tedesche Daimler e Volkswagen ma sul mercato internazionale bisogna anche tener conto della concorrenza dei gruppi statunitensi Ford e General Motors e di quelli giapponesi Toyota e Nissan.

Bisogna assolutamente conoscere l’insieme dei concorrenti prima di lanciarsi nell’analisi fondamentale della quotazione delle azioni BMW. Uno studio completo della concorrenza in questo settore, comprendente le evoluzioni delle quote di mercato, i risultati finanziari e le attualità su ciascuna di queste aziende, consentirà di avere una miglior comprensione dell’evoluzione futura della quotazione di questo titolo. Bisognerà tenere d’occhio in particolare il lancio di nuovi veicoli di fascia alta da parte di ciascuno dei produttori sul mercato.

È facile trovare informazioni precise sulla BMW e sui suoi concorrenti consultando dei flussi di news o aiutandosi con le notizie rilanciate dal proprio broker.

 

Le alleanze strategiche messe in opera dal gruppo BMW

BMW cerca di consolidare la propria notorietà e posizione di leader sul mercato dei veicoli alto di gamma tramite una complessa strategia marketing che integra delle alleanze con altre aziende del settore.

Poiché l’innovazione occupa un ruolo importante nel settore della fabbricazione delle automobili, BMW si associa regolarmente con delle società del settore tecnologico per sviluppare nuove soluzioni per la propria gamma di veicoli. È per questo motivo che ha messo in opera un’alleanza con il gruppo statunitense IBM con il quale lavora su dei veicoli che integrano la tecnologia informatica di punta.

Ma BMW è anche capace di creare delle alleanze con delle aziende concorrenti o dello stesso settore di attività. Si è in particolare associata al costruttore giapponese Toyota per sviluppare un veicolo a celle a combustibile. Il prodotto sviluppato comprende la batteria, il sistema e il serbatoio di idrogeno nonché il motore elettrico. BMW si è anche associata al gruppo francese PSA per la fabbricazione di motori per la propria gamma di veicoli al fine di ridurre i costi di produzione. Questa collaborazione si è tuttavia interrotta nel 2013.

 

Analisi del corso delle azioni BMW

Storicamente il corso delle azioni BMW è senza dubbio uno di quelli che hanno guadagnato più punti nel corso dell’ultimo decennio. L’analisi tecnica dei grafici mostra infatti una lunga progressione rialzista che segue una fase ribassista, da ottobre 2007 a gennaio 2009, che non ha però comportato un’elevata perdita di punti.

Il più alto livello storico di questo periodo è stato raggiunto recentemente, a marzo 2015, raggiungendo la soglia di 119,70 €. Da allora, il corso del titolo ha conosciuto successive fasi al rialzo ed al ribasso ma si è sempre mantenuto ad un livello interessante in prossimità dei 75 €.

Si notano anche numerosi micromovimenti di alta volatilità nel complesso di questo periodo.

Si nota tra l’altro un interessante tentativo di ripresa rialzista intervenuto tra luglio e dicembre 2016 con il raggiungimento degli 89,96€. Sfortunatamente la resistenza forte dei 90€ non ha ceduto portando così ad una nuova correzione al ribasso.

Non è comunque da escludere che un prossimo rialzo del titolo finisca per rompere questa resistenza permettendo un maggiore slancio dei prezzi verso l’alto con delle belle prospettive di guadagno per le posizioni all’acquisto. Consigliamo quindi di attendere il segnale giusto prima di prendere posizione in questo senso a lungo termine. Nell’attesa si può profittare dei micromovimenti tramite i CFD.

 

Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni BMW

Prima di iscrivervi ad una piattaforma di trading online e di cominciare a fare trading sulla quotazione delle azioni BMW con i CFD, vi proponiamo di prepararvi efficacemente a realizzare una buona analisi fondamentale di questo valore scoprendo quali siano gli attuali elementi a favore di un rialzo o di un ribasso di questo attivo. Cominciamo questa analisi trattando gli argomenti che attualmente fanno optare per una tendenza di fondo rialzista delle azioni BMW.

La capacità di innovare di BMW: questo marchio di veicoli viene considerato come uno dei più innovativi al mondo per via del costante sviluppo di nuove funzionalità per i suoi prodotti. BMW considera infatti un punto d’onore il proporre costantemente nuove gamme di veicoli sempre più equipaggiati di tecnologie di punta e, tra l’altro, non esita a collaborare con altre imprese di questo settore.

La dimensione del suo portafoglio prodotti: BMW non si limita a immettere sul mercato una sola categoria di veicoli ma, al contrario, propone dei veicoli diversificati per rispondere alle esigenze e ai desideri di nuovi consumatori. La sua gamma di veicoli comprende quindi dei SUV, delle berline di fascia alta o di lusso e delle vetture sportive. Il portafoglio è anche diversificato per quanto riguarda le tecnologie motrici grazie ad una gamma di veicoli ibridi.

Tecnologia: va anche considerato il fatto che una gran parte dei veicoli proposti sotto questo marchio sono equipaggiati con tecnologie uniche nel loro genere come la tecnologia iDrive che è un sistema integrato di infotainment che collega tutte le funzionalità disponibili.

L’immagine di marca di BMW è un altro dei suoi vantaggi principali e contribuirà certamente al suo successo futuro. Va infatti ricordato che BMW è uno dei marchi di veicoli di fascia alta più popolari al mondo e che le sue auto sono spesso sinonimo di eleganza, di stile e di prestazioni.

Il fatto che BMW sia presente sul mercato della fabbricazione di automobili da moltissimi anni è ovviamente un altro vantaggio per il marchio. Questi anni di esperienza gli hanno permesso di spingere al massimo i suoi sviluppi tecnici e di perfezionare la sua comunicazione e la sua strategia di marketing. Dalla sua creazione, BMW ha conosciuto una grandissima espansione internazionale e i suoi veicoli vengono oggi commercializzati in tutto il mondo.

Va detto che la strategia di comunicazione e di pubblicità attuata da BMW è un altro dei suoi vantaggi e gli permette di mantenere un forte brand recall. Per aumentare le proprie visibilità e notorietà BMW è presente in tutti i media e non esita a mostrarsi il più possibile nel corso di eventi sportivi automobilistici e di altri eventi mediatizzati in tutto il mondo come sponsor o patrocinante.

La strategia marketing di BMW, altro argomento a favore di un rialzo di fondo delle sue azioni in Borsa, riguarda anche la sua capacità nel diversificare i marchi. Lungi dall’accontentarsi di produrre veicoli di fascia alta e di lusso sotto il suo marchio storico, BMW propone anche altri marchi come Mini, Motorrad e Husqvarna che gli permettono di raggiungere un segmento ancora più largo di consumatori. Da notare che il gruppo si è anche diversificato nella fabbricazione di moto sportive, cosa che gli permette di generare ulteriori introiti.

Infine, l’ultimo argomento che rassicura gli investitori sulle azioni BMW è la sua grande forza lavoro e di produzione che gli garantiscono un’elevata reattività a qualsiasi cambiamento nella domanda.

 

Gli elementi a favore di un ribasso della quotazione delle azioni BMW

Abbiamo appena visto che il gruppo BMW dispone di molti argomenti per continuare ad attirare gli investitori in Borsa negli anni a venire ma, prima di decidere di prendere una posizione all’acquisto su questo valore, bisogna anche interessarsi agli argomenti che pendono verso un possibile ribasso del valore. Come potrete constatare, questi argomenti sono meno numerosi di quelli positivi sopracitati ma devono comunque essere oggetto di attenzione perché possono avere una forte influenza sui grafici. Eccoli:

  • Per prima cosa, va notato che, sebbene il gruppo BMW faccia parte dei più grandi attori del suo settore di attività, non per questo non subisce la concorrenza degli altri grandi gruppi europei e internazionali che abbiamo presentato precedentemente nel dettaglio. Il mercato dei veicoli di lusso attira infatti molto i fabbricanti per via della sua redditività anche in periodo di crisi economica e le quote di mercato di BMW vengono costantemente minacciate. Il gruppo tedesco deve quindi moltiplicare gli sforzi per mantenere il suo posizionamento rispetto agli avversari.
  • Il secondo ed ultimo argomento piuttosto sfavorevole per BMW è la sua fortissima esposizione alle critiche per via della sua popolarità. L’immagine di marca di BMW è talmente forte e la sua notorietà è talmente estesa che la benché minima polemica che riguardi il marchio o uno dei suoi veicoli potrebbe avere delle forti conseguenze sulle sue azioni in Borsa a causa di una forte mediatizzazione.

Come si può vedere, non si constatano che due grandi difetti di questa impresa ma sono tuttavia importanti e possono quindi influenzare il suo titolo più fortemente che non i suoi vantaggi. Bisogna quindi seguirli con attenzione.

 

Come utilizzare gli elementi di attualità per analizzare le future tendenze delle azioni BMW

Dopo aver passato in rivista i principali vantaggi e svantaggi della società BMW e, quindi, dopo aver scoperto gli elementi a favore di un rialzo o di un ribasso di questo valore, proponiamo di andare oltre trattando gli elementi di attualità che possono influenzare questa tendenza di fondo. Bisogna infatti seguire con attenzione alcune pubblicazioni importanti che possono spingere a modificare le strategie degli investitori su queste azioni. Ecco gli elementi da prendere in considerazione:

  • Prima di tutto, bisogna ovviamente seguire l’evoluzione del mercato automobilistico nel mondo e, in particolare, quello dei paesi emergenti che acquistano sempre di più veicoli di fascia alta di questo tipo. Questo mercato conosce attualmente un’interessante crescita che potrebbe far incrementare gli introiti di BMW.
  • Vanno tenuti d’occhio il lancio di nuovi veicoli del gruppo e le eventuali diversificazioni di gamma che possono fargli guadagnare nuove quote di mercato.
  • Vanno controllati con attenzione la popolarità di questo marchio nel mondo, gli sforzi fatti per mantenere una buona immagine come la comunicazione e la pubblicità nonché gli elementi che possono danneggiarlo come scandali e controversie di qualsiasi genere.
  • Il livello di crescita dei paesi sviluppati e la salute economica mondiale sono ulteriori elementi da monitorare perché possono sostenere o frenare la domanda di veicoli di lusso e di fascia alta come quelli di BMW.
  • Vanno seguite con cura le operazioni di BMW finalizzate ad estendere la propria rete di distribuzione nel mondo e quindi a sviluppare la sua espansione internazionale con un aumento delle esportazioni.
  • Come per qualsiasi impresa del settore, le attività del gruppo BMW e le sue vendite vengono direttamente influenzate dal prezzo dei carburanti, tanto più che i suoi veicoli non sono certo tra i più economici sul mercato.
  • Come detto in precedenza, la concorrenza del gruppo BMW resta importante e deve essere oggetto di uno studio approfondito delle quote di mercato di ciascuno dei suoi avversari. Va in particolare seguito con interesse il lancio di veicoli che offrono lo stesso livello tecnologico e le stesse funzionalità ad un costo inferiore nonché le innovazioni dei gruppi concorrenti che potrebbero conquistare maggiormente i consumatori, in particolare nel segmento dei veicoli ibridi ed elettrici.

 

Fare delle previsioni sulla quotazione delle azioni BMW

Per realizzare delle previsioni sulla quotazione delle azioni BMW basta concentrarsi sugli indicatori giusti e seguire gli eventi che hanno degli effetti diretti su questo mercato. Tra gli elementi da seguire troviamo:

  • Gli indicatori tecnici come l’analisi delle tendenze
  • La salute economica del settore dell’automobile
  • L’evoluzione del settore, le innovazioni ed il livello di concorrenza
  • Lo sviluppo di nuovi veicoli e di nuove tecnologie da parte del gruppo

Come cominciare a trattare le azioni BMW?

Vi proponiamo di trattare già da oggi sul corso delle azioni BMW tramite i CFD raggiungendo una delle migliori piattaforme di trading del momento. Create subito il vostro conto di trading!

76.4% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.