eToro
Plus500
Valutazione: 4.30 46 voti
 

Comprare le azioni ArcelorMittal con i CFD

Se avete in programma di comprare delle azioni ArcelorMittal e di trattare sul loro corso in diretta, questa scheda vi fornirà certamente le precisazioni di cui avete bisogno. Vi proponiamo infatti di scoprire nel dettaglio come vengono quotate queste azioni e come si siano evolute nel corso del tempo grazie ad un’analisi tecnica storica nonché ad alcuni consigli per realizzare le vostre proprie analisi e mettere a punto una strategia vincente.

 

Le azioni ArcelorMittal in breve

  • Capitalizzazione borsistica totale: 14.454,83 milioni di euro
  • Numero di titoli: 3.065.710.869
  • Piazza di quotazione: Euronext Paris
  • Mercato: Compartiment A
  • Indice: AEX
  • Settore di attività: Ferro e acciaio

 

L’attività della società ArcelorMittal

La società ArcelorMittal, la cui sede è basata in Lussemburgo, è attualmente il leader mondiale del settore della siderurgia. La sua attività può essere ripartita in tre grandi poli:

  • La vendita di acciai piatti al carbonio nella misura del 56,6% del volume d’affari con delle bobine d’acciaio laminato a caldo ed a freddo o delle lamiere rivestite.
  • La vendita di acciai lunghi al carbonio per il 23,5% del volume d’affari (putrelle, armature, laminati mercantili, filo di ferro, palancole, profilati, etc.)
  • La vendita di prodotti tubolari rappresenta inoltre il 3,2% del volume d’affari.

Una piccola parte dell’attività di questo gruppo riguarda la trasformazione, distribuzione e il commercio dell’acciaio.
ArcelorMittal realizza la larga maggioranza dei suoi utili in Germania seguita da Francia, Spagna, Stati Uniti ed il resto del mondo.

 

Conoscere la concorrenza delle azioni ArcelorMittal

Arcelormittal ha saputo posizionarsi come leader del settore dell’industria dei metalli ferrosi sia in Francia che in Europa e nel resto del mondo. Tuttavia, le sue quote di mercato sono ambite da altre grandi aziende del settore alcune delle quali sono quotate in Borsa. È quindi indispensabile per la ditta francese fare molta attenzione e mantenersi competitiva di fronte alla minaccia costituita da tali aziende.

Ad oggi il principale concorrente della società Arcelormittal è il gruppo ThyssenKrupp che occupa il secondo posto in termini di volume d’affari della classifica mondiale di questo specifico settore di attività. Ci sono poi altri due grandi concorrenti da tenere d’occhio anche se si collocano molto lontani dai due capilista. Si tratta della società Saltzgitter AG e della States Steel Corporation, che, tra l’altro, è l’azienda leader dell’industria del ferro negli Stati Uniti.

Per avere le maggiori probabilità di successo quando comincerete a trattare sulla quotazione delle azioni Arcelormittal vi consigliamo vivamente di basare la vostra strategia sia sui dati forniti dall’analisi tecnica che su quelli provenienti dall’analisi fondamentale. Una buona analisi fondamentale dovrà integrare tanto l’insieme delle attività economiche e finanziarie relative alla società Arcelormittal che le informazioni globali del suo settore di attività nonché uno studio completo della concorrenza che comprenda in particolare i risultati finanziari di queste aziende, l’evoluzione delle loro quote di mercato ed alcune notizie di una certa influenza come i nuovi mercati, le creazioni di joint-venture, le fusioni e le acquisizioni. Troverete facilmente queste informazioni fra le notizie economiche dei siti specializzati o nel flusso di news del vostro broker.

 

Le alleanze strategiche messe in opera dal gruppo ArcelorMittal

Arcelormittal ha saputo conquistare la posizione di leader mondiale del suo settore di attività soprattutto grazie ad una ben rodata strategia di alleanze di tutti i generi.

È stata per esempio selezionata dalla Technip come fornitore unico di fili d’acciaio ad alta resistenza destinati alla realizzazione ed alla manutenzione di campi petroliferi e gasieri in ambito marino.

Arcelormittal si è anche unita al gruppo Air Liquide che le fornisce tutto l’ossigeno, l’azoto e l’argon per diversi siti di produzione in Francia. Le due strutture hanno anche siglato un secondo contratto di collaborazione, questa volta in Belgio, che ha l’obiettivo di meglio gestire l’aumento delle esigenze di gas industriale da parte di Arcelormittal. Questo contratto permetterà ad Air Liquide di allargare al Benelux la propria rete di approvvigionamento.

Infine, Arcelormittal ha anche saputo creare diverse joint-venture con alcuni specialisti del suo settore di attività. È quanto si è verificato recentemente con la costituzione di una joint-venture denominata Steelcame che include gli attivi della Solustil, una filiale del gruppo francese specialista nella trasformazione dei prodotti siderurgici, e quelli della società italiana Cellino.

Vi consigliamo di tenere d’occhio tutte le eventuali alleanze che Arcelormittal metterà in opera in futuro per anticipare dei movimenti più volatili della sua quotazione di Borsa.

 

Analisi della quotazione delle azioni ArcelorMittal

Una rapida analisi tecnica della quotazione delle azioni ArcelorMittal degli ultimi dieci anni mostra bene a che punto questo titolo è reattivo. Tra giugno 2006e giugno 2008, queste azioni hanno conosciuto una fase ascendente senza precedenti che gli ha permesso di raggiungere un massimo a 65,22 €. Giusto dopo questo rialzo quello che si può constatare è un vero e proprio crollo dei prezzi fino a 14,14 € a marzo 2009.

Sebbene questo titolo abbia cercato di riprendersi durante il 2010, resta da allora inserito in una tendenza ribassista.

Una prima tendenza al ribasso di volatilità media si è verificata tra dicembre 2010 e luglio 2011 facendo passare la quotazione delle azioni Arcelormittal da 87,07€ a 71,46€ ma solo successivamente la tendenza si è accelerata con il raggiungimento dei 40,65€ a settembre dello stesso anno e con un movimento molto volatile.

Il titolo tenta poi una correzione con delle prese di posizione rialziste strategiche e degli acquisti a basso prezzo ma si deve confrontare con la soglia psicologica dei 50€ fin dall’inizio del 2012. Questa resistenza non viene rotta e porta ad un ritorno al ribasso della tendenza ed è così che la quotazione di questo attivo raggiunge un minimo a 35€ a giugno 2012. Tenta quindi una stabilizzazione di questo livello per alcuni mesi prima di rompere il supporto dei 30€ a marzo 2013.

Un ultimo tentativo di ripresa al rialzo, molto meno volatile dei precedenti, si realizza verso novembre 2013 ma non arriva al di là di quota 39,06€. Dopo quest’ultimo tentativo la tendenza di fondo della quotazione delle azioni Arcelormittal resta decisamente ribassista pur facendo prova di una volatilità molto bassa. Raggiunge così il minimo a 8,53€ a febbraio 2016 prima di rimontare leggermente in prossimità di quota 22€.

L’attuale configurazione dei grafici borsistici delle azioni Arcelormittal non consente veramente di fare delle previsioni a lungo termine perché tutti gli scenari restano possibili. Bisogna quindi tenere d’occhio la comparsa di segnali più forti per prendere posizione. L’attuale mancanza di volatilità non consente neanche di attuare delle strategie a più breve termine ad eccezione di una strategia di day trading che utilizzi un effetto leva molto forte. In caso di accelerazione della volatilità si avranno maggiori opportunità di investimento su questo titolo.

 

Fare delle previsioni sulla quotazione delle azioni ArcelorMittal

Per realizzare delle previsioni sulla quotazione delle azioni ArcelorMittal, basta concentrarsi sugli indicatori giusti e seguire gli eventi che hanno degli effetti diretti su questo mercato. Tra gli elementi da seguire troviamo:

  • Gli indicatori tecnici come l’analisi delle tendenze
  • La salute economica del settore dei materiali
  • L’evoluzione della domanda da parte delle industrie e dell’edilizia
  • Il costo delle materie prime
  • La salute economica globale in Europa

Come cominciare a trattare le azioni ArcelorMittal?

Trattare le azioni ArcelorMittal è oggi possibile se vi prendete qualche minuto di tempo per iscrivervi ad un buon broker. Grazie al vostro conto di trading potrete investire molto rapidamente in Borsa.

I CFD sono degli strumenti complessi che presentano un elevato rischio di perdita rapida di capitale a causa dell’effetto leva. Una percentuale di conti di clienti privati compresa tra il 74% e l’89% perde denaro in occasione della negoziazione di CFD. Per utilizzare questi strumenti è indispensabile essere certi di comprendere il funzionamento dei CFD e di potersi permettere di assumere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.