eToro
Plus500
Valutazione: 4.33 46 voti
 

Comprare le azioni Amazon con i CFD

Malgrado la crisi, il settore della vendita online ha continuato a svilupparsi nel corso degli ultimi anni ed ha così recuperato una gran parte del mercato perso dai commercianti tradizionali. Tra le società che hanno saputo distinguersi, ritroviamo il gruppo Amazon le cui azioni in Borsa sono particolarmente ricercate dagli investitori. Vi forniremo quindi qui tutte le informazioni utili a proposito di questo titolo con dei dati relativi alla sua quotazione, un’analisi del corso di queste azioni e dei consigli per comprarle e trattarle online.

 

Le azioni Amazon in breve

  • Capitalizzazione borsistica totale: 236.746,35 milioni di USD
  • Numero di titoli: non comunicato
  • Piazza di quotazione: Nasdaq All Market
  • Mercato: Nasdaq Global Select Market
  • Indice: Nasdaq 100
  • Settore di attività: Internet

 

I punti forti delle azioni Amazon

  • Il volume di attività del gruppo potrebbe evolvere notevolmente nei prossimi anni con un tasso di crescita elevato.
  • La situazione finanziaria dell’azienda è solida con un buon livello di liquidità e di margini.
  • Le stime degli analisti sul volume d’affari sono spesso riviste al rialzo.
  • Ci sono numerosi segnali di acquisto per questo titolo.
  • Il titolo segue una tendenza di fondo positiva.

 

I punti deboli delle azioni Amazon

  • Le pubblicazioni del gruppo sono a volte al di sotto delle aspettative.
  • Non tutte le previsioni degli analisti vanno nella stessa direzione per quanto riguarda questo titolo.

 

Le attività del gruppo Amazon in dettaglio

Il gruppo statunitense Amazon ha sede a Seattle ed è specializzato nel commercio elettronico. La società ha avviato la propria attività con la vendita online di libri e si è rapidamente diversificata proponendo altri tipi di prodotto di ambito culturale e non.

La ripartizione del volume d’affari della società in funzione del tipo di prodotto venduto è la seguente:

  • I prodotti elettronici ed informatici, tra cui giochi, apparecchi fotografici, PC, computer portatili, periferiche, televisori, impianti audio, lettori e prodotti per la comunicazione, rappresentano oltre il 68% dell’attività.
  • Il resto si orienta sui prodotti culturali come libri, prodotti musicali, videogiochi, DVD e Blu Ray.
  • Infine, una piccola parte dell’attività di Amazon riguarda dei servizi di sviluppo di applicazioni web.

Grazie ad una strategia che consiste nel permettere ad altri venditori di utilizzare la sua piattaforma, Amazon è stata in grado di generare sempre più profitti. Offre in tal modo dei prezzi interessanti e genera un maggior volume di transazioni.

Amazon ha sviluppato dei siti specifici per vari paesi al di fuori degli Stati Uniti fra cui quelli per Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Canada.

Il gruppo Amazon impiega 132.600 dipendenti nel mondo.

 

Conoscere la concorrenza diretta delle azioni Amazon

Grazie al suo forte sviluppo nel corso degli ultimi anni, il gruppo Amazon fa oggi parte dei giganti del web ma, sebbene sia leader in alcuni dei suoi rami, altri grandi nomi nel settore dei servizi online costituiscono una seria minaccia per il marchio statunitense.

Tra i concorrenti nel settore del web figurano ovviamente Google, Microsoft, Apple e Facebook.

Nel settore più specifico della distribuzione bisogna anche tener conto di alcuni concorrenti come eBay, Walmart o Fnac che sviluppano delle strategie più vicine a quelle di Amazon anche se i loro risultati e le loro quote di mercato restano ad oggi inferiori.

Quando si realizza un’analisi fondamentale delle azioni Amazon è consigliabile di prendere in considerazione sia le news che riguardano il gruppo, sia le news ed i risultati relativi ai gruppi concorrenti sopracitati. Sarà così possibile valutare meglio le possibilità di evoluzione della quotazione di questo titolo a breve o lungo termine.

 

Le alleanze strategiche messe in opera da Amazon

Il gruppo Amazon si sviluppa di anno in anno grazie a delle alleanze ben pensate con diversi attori del mercato della vendita online o con aziende scelte strategicamente. Ecco, a titolo di esempio, alcune delle alleanze strategiche più recenti messe in opera dal gruppo.

Amazon ha sottoscritto nel 2005 un partenariato con il fabbricante di videogiochi giapponese Nintendo con la finalità di commercializzarne i prodotti sulla propria piattaforma. Più recentemente, nel 2016, è con il distributore spagnolo Dia che Amazon ha siglato un partenariato similare per commercializzare dei prodotti online.

In precedenza si è potuto assistere ad altre alleanze oculate come quella messa in opera nel 2014 con la società Samsung. Questa associazione aveva per obiettivo di proporre la diffusione di contenuti online sui televisori 4K della Samsung.

Infine, il gruppo Amazon ha anche saputo associarsi a delle aziende di settori molto differenti dal proprio. È il caso del suo partenariato con il costruttore di automobili statunitense Ford con il quale sta attualmente studiando un sistema innovativo di controllo a distanza dei veicoli.

 

Evoluzione storica delle azioni Amazon

La prima cosa che colpisce quando si guardano i grafici borsistici storici delle azioni Amazon è che questo titolo segue da oltre una decina d’anni una curva rialzista molto netta. Il rialzo della quotazione di queste azioni ha perfino tendenza ad accelerare negli ultimi anni, lasciando presagire delle buone prospettive rialziste a lungo termine.

Alcuni periodi sono ciononostante contraddistinti da micromovimenti comunque interessanti per gli investitori che utilizzano degli strumenti di trading a breve termine.

Il primo movimento di correzione al ribasso si è verificato tra gennaio 2014 e gennaio 2015 ma non ha comportato un calo importante visto che la quotazione è passata da 402,20 dollari a 290,74 dollari in un anno, il che rappresenta una volatilità moderata rispetto a quella osservata sui movimenti rialzisti. Tra dicembre 2015 e febbraio 2016 si osserva un altro movimento al ribasso, un po’ più volatile, che fa crollare la quotazione delle azioni Amazon a 534,90 dollari. Infine, ad ottobre 2016 la quotazione di questo titolo perde ancora qualche punto nel corso di alcune settimane per poi ripartire al rialzo.

 

Consigli per trattare efficacemente le azioni Amazon

Se avete intenzione di trattare le azioni Amazon a breve termine vi consigliamo di privilegiare l’analisi tecnica. A medio e lungo termine basatevi sugli eventi del calendario economico privilegiando l’apertura di nuove sedi, le notizie sulle condizioni di lavoro dei dipendenti e la critica.

Dovrete ovviamente tenere conto delle varie pubblicazioni economiche del gruppo e dei rapporti finanziari.

 

Fare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Amazon

Per realizzare delle previsioni sulla quotazione delle azioni Amazon basta concentrarsi sugli indicatori giusti e seguire gli eventi che impattano direttamente questo mercato. Tra gli elementi da tenere d’occhio ci sono:

 

Perché è interessante trattare le azioni Amazon?

Le azioni Amazon fanno parte delle azioni di Borsa che attirano maggiormente gli investitori negli ultimi anni e bisogna dire che non mancano di argomenti per sedurre. Infatti, acquistare o trattare delle azioni di questo gruppo può rivelarsi particolarmente redditizio, in particolare per quanto riguarda le strategie a lungo termine.

Basta dare un’occhiata ai grafici borsistici storici degli ultimi anni per rendersi conto da soli del potenziale di questo titolo. La tendenza di fondo seguita da queste azioni è nettamente rialzista e non senza ragione. Amazon è infatti attualmente il venditore online più efficace al mondo con dei risultati e degli utili sempre più elevati anno dopo anno. Gli investitori che detengono queste azioni nel proprio portafoglio ricevono di conseguenza degli alti dividendi ogni anno.

Per riuscire ad trattare queste azioni dovete basarvi sui segnali a lungo termine che si mantengono nettamente positivi. Gli analisti specialisti di questo mercato attendono, infatti, dei risultati ancora più significativi da parte di questa società in particolare grazie ad una strategia di diversificazione delle attività ed alle innovazioni.

Potete comunque anche scegliere di speculare a più breve termine su questo titolo privilegiando gli effetti annuncio sul mercato nonché l’analisi tecnica.

Qualunque buon mediatore del mercato vi permetterà di accedere a delle informazioni dettagliate e a delle notizie in tempo reale sulle azioni Amazon e sui loro concorrenti. Vi basterà quindi associare queste informazioni con i dati tecnici per anticipare al meglio le future tendenze. Abbiate cura di ben piazzare gli ordini stop per ritirare i benefici quando lo desiderate e per limitare le perdite eventuali.

Come cominciare a trattare le azioni Amazon?

Qualunque sia il paese da cui trattate, le azioni Amazon sono proposte dalla maggioranza dei broker del CFD. Potete quindi speculare sul suo corso da subito!

I CFD sono degli strumenti complessi che presentano un elevato rischio di perdita rapida di capitale a causa dell’effetto leva. Una percentuale di conti di clienti privati compresa tra il 74% e l’89% perde denaro in occasione della negoziazione di CFD. Per utilizzare questi strumenti è indispensabile essere certi di comprendere il funzionamento dei CFD e di potersi permettere di assumere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.