eToro
Plus500

Investire sul mercato delle azioni

Volete investire una parte del vostro denaro sulle azioni di Borsa per generare dei profitti a più o meno lungo termine? Esistono oggi varie maniere di procedere che vi presenteremo qui in dettaglio. Infatti, se i prodotti di piazzamento bancario sono molto conosciuti, altri tipi di speculazione come le piattaforme di trading online presentano numerosissimi vantaggi e consentono di investire facilmente sul mercato delle azioni. Vi spiegheremo qui il loro funzionamento ed i loro vantaggi.

Ma prima di lanciarsi nel trading di azioni in Borsa bisogna sapere precisamente cos’è un’azione e in quale modo un titolo viene quotato sul mercato.

Ecco alcune spiegazioni dettagliate per aiutarvi ad assimilare queste indispensabili nozioni di base.

 

Il mercato delle azioni in breve

Viene chiamata “mercato azionario” una parte del mercato borsistico sulla quale vengono scambiate solamente azioni o titoli emessi dalle società. È importante ben differenziare questi due mercati perché alcune azioni non sono necessariamente quotate in Borsa ma restano accessibili tramite dei prodotti bancari tesi a permettere l’investimento su società emergenti o innovative ma ancora poco conosciute.

Le azioni di Borsa presentano un certo interesse per gli investitori privati che desiderino generare degli utili a più o meno lungo termine profittando del successo di certe aziende.

Una società emette delle azioni con la finalità di finanziarsi. Gli azionisti (quelli che hanno acquistato tali azioni) vengono allora remunerati tramite i dividendi il cui tasso dipende dalla valorizzazione borsistica dell’azione in oggetto e, quindi, dal successo finanziario dell’azienda e dalle sue prospettive future.

Ma è anche possibile ottenere dei profitti speculando direttamente sulla quotazione di un’azione e sulla sua evoluzione. È quanto andiamo a vedere a seguire.

 

Le azioni: cosa sono?

Si definisce “azione” un’unità di partecipazione finanziaria in una società che può essere venduta a degli investitori. Riassumendo, il valore totale dell’azienda viene diviso in unità della stessa dimensione: ogni unità è un’azione. Per esempio, se un’azienda valutata 100 milioni di dollari emette 10 milioni di azioni, ciascuna di queste azioni varrà 10 dollari.

Una volta emessa, il prezzo dell’azione evolverà in funzione del valore dell’azienda in questione. Di conseguenza, gli investitori che possiedono tali azioni possono rivenderle realizzando un plusvalore. Ovviamente, è anche possibile che il valore dell’azienda diminuisca, nel qual caso anche il prezzo delle azioni calerà.

 

L’interesse per le azioni da parte delle società emittenti

Al momento dell’introduzione in Borsa, una società emette dei titoli che saranno acquistati dagli investitori. Tali investitori saranno quindi in possesso di una quota dell’impresa. In cambio di tali parti, l’impresa genera dei fondi che le permetteranno di realizzare degli investimenti o che saranno reinvestiti nell’impresa.

Qualora i fondi raccolti tramite le azioni vengano iniettati in progetti di miglioramento dell’azienda o di finanziamento di innovazioni o sviluppi, il corso dell’azione ha ottime possibilità di evolvere al rialzo perché l’azienda aumenta di valore.

Ma in certi casi il denaro generato dalla vendita delle azioni ha la sola funzione di utile per l’azienda, in particolare nel caso di aziende recenti con esigenze di fondi per il proprio lancio. In questo caso, il controllo dell’azienda può essere diluito tra i vari azionisti principali.

 

Le azioni in Borsa e le altre azioni

Le azioni che potrete trattare online vengono chiamate “azioni di Borsa”. Ciò significa che vengono vendute sul mercato borsistico, mercato sul quale si incontrano i venditori e gli acquirenti di tali titoli.

Su questo mercato la quotazione o prezzo dell’azione corrisponde al prezzo al quale il titolo viene acquistato o venduto e dipende quindi dalla domanda e dall’offerta. Tali azioni evolvono pertanto in continuo e la loro quotazione varia costantemente in funzione del numero di acquirenti e di venditori.

In questo caso quindi il prezzo delle azioni non dipende più direttamente dal valore dell’impresa. Ciononostante, più un’impresa ha valore, più le sue azioni saranno interessanti per gli acquirenti e quindi il loro prezzo avrà tendenza a salire e viceversa.

Ad ogni modo non tutte le azioni sono quotate in Borsa.

 

Cos’è la quotazione di un’azione?

Prima di cominciare a trattare le azioni in Borsa a partire da una piattaforma di trading, è ovviamente necessario comprendere alcuni principi di base come la quotazione delle azioni.

Vi spiegheremo quindi in questa pagina in quale maniera venga determinato il prezzo di un titolo borsistico e come tale quotazione sia suscettibile di evolversi nel tempo in funzione di differenti fattori ed eventi.

 

Come viene effettuata la prima quotazione di un’azione?

Cominciamo con l’interessarci alla prima quotazione di un’azione, vale a dire al prezzo di tale azione al momento della sua introduzione in Borsa. Quando un’azione viene quotata per la prima volta si parla per l’appunto di introduzione in Borsa.

La quotazione dell’azione dipenderà in questo caso dal prezzo che gli acquirenti sono disposti a pagare e dal prezzo che il venditore (in questo caso la società emittente) richiede. Più saranno numerosi gli acquirenti, più la prima quotazione avrà delle possibilità di essere elevata.

 

Come vengono effettuate le quotazioni successive

Il corso di un’azione evolve nel corso del tempo e la sua quotazione iniziale è destinata a cambiare tanto al rialzo che al ribasso. Ciò può avvenire secondo due metodi distinti: la quotazione in continuo o la quotazione al fixing.

La quotazione in continuo o quotazione in diretta è il tipo di quotazione che si può osservare quando si investe online e si applica alle azioni delle società quotate in Borsa. In questo caso la quotazione dell’azione evolve in diretta durante tutta la giornata e senza interruzioni.

Nel quadro di una quotazione al fixing, invece, il prezzo dell’azione viene valutato solo due o tre volte al giorno.
Quale che sia il tipo di quotazione, è comunque il rapporto tra domanda ed offerta che influenza la crescita o il calo dei corsi.

 

Come evolve la quotazione di un’azione

Basiamo la nostra spiegazione sulle azioni quotate in continuo che sono quelle che troverete sulle piattaforme di trading dei broker online. Sappiamo che in questo caso la quotazione dell’azione evolve ininterrottamente sui mercati borsistici durante tutta la giornata.

Sui mercati borsistici, i venditori propongono un certo numero di titoli da vendere ad un importo minimo. Gli acquirenti fanno allora delle proposte di prezzo di acquisto per tali volumi di azioni. Sono ovviamente gli acquirenti che propongono il prezzo più alto sul più elevato numero di titoli ad ottenere la vendita. La quotazione dell’azione diventa allora il prezzo al quale l’azione è stata venduta.

Per essere capaci di prevedere l’evoluzione della quotazione di un’azione e quindi per ottenere degli utili speculando sul suo corso, è perciò necessario prevedere il prezzo che gli acquirenti saranno disposti a pagare ed il volume della domanda potenziale.

 

I differenti tipi di quotazione delle azioni

A seconda del tipo di azioni sulle quali si investe si può avere a che fare con due tipi di quotazioni differenti: la quotazione in continuo e la quotazione al fixing. Per meglio comprendere la differenza tra questi due sistemi di quotazione ecco delle spiegazioni.

  • La quotazione in continuo. Il sistema di quotazione in continuo riguarda essenzialmente le azioni più liquide, ovvero quelle che generano i più grandi volumi di transazioni ogni giorno (almeno 2.500 transazioni all’anno) e che fanno generalmente parte dei grandi indici borsistici come il MIB 30. Queste azioni vengono quotate per tutta la giornata cioè dalle 9 alle 17.30 per il mercato italiano. Ma che succede invece tra le 17.30 e le 9 del giorno dopo? Gli ordini di vendita e di acquisto vengono accumulati durante le ore di chiusura e vengono contabilizzati ogni giorno a partire dalle 7.30. Si può venirne a conoscenza soltanto al momento della prima quotazione della giornata (il fixing) . Ciò spiega la differenza di quotazione tra il corso di chiusura e quello di apertura.
  • La quotazione al fixing. La quotazione al fixing riguarda invece le azioni che hanno meno liquidità e per le quali una quotazione in continuo sarebbe obsoleta perché le variazioni non sarebbero sufficientemente significative. In questo caso la quotazione delle azioni viene fissata tra due fixing su un periodo di accumulazione degli ordini più lungo. Tali quotazioni hanno luogo tra le 7.15 e le 11.30 e poi tra le 12 e le 16.30.

 

Si possono fare delle previsioni sul corso delle azioni?

Per poter sperare di guadagnare rapidamente del denaro con le azioni in Borsa e con il trading online, l’ideale è essere capaci di fare delle previsioni sul corso delle azioni.

Ma ciò è possibile?

E in caso affermativo, come fare per valutare al meglio i futuri movimenti di un attivo borsistico?

 

È possibile prevedere l’evoluzione della quotazione di un’azione?

È ovviamente possibile, in una certa misura, anticipare l’evoluzione della quotazione di un attivo borsistico come un’azione. Ma le previsioni che si ottengono, che sia realizzando personalmente le analisi necessarie o seguendo dei segnali o un software di trading automatico, non sono mai affidabili al 100%.

Per essere chiari, non esiste, almeno per ora, un metodo infallibile per guadagnare in Borsa. Ciononostante, sapendo interpretare i differenti indicatori tecnici e fondamentali, è ben possibile fare delle previsioni coerenti e moltiplicare quindi le posizioni vincenti.

 

Le previsioni basate sull’analisi tecnica

L’analisi tecnica è la prima forma di analisi utilizzata dai trader. Si basa unicamente sullo studio dei grafici e degli indicatori tecnici che vi figurano. Padroneggiare l’analisi tecnica richiede molto tempo ed impegno perché i metodi d’analisi sono vari e gli indicatori numerosi.

Quando si fanno i primi passi in Borsa, l’ideale è quindi concentrarsi su due tipi di analisi. La prima consiste semplicemente nell’individuare le tendenze forti. Una tendenza forte ha delle ottime probabilità di continuare nel tempo e può quindi servire da supporto ad una presa di posizione o alla sottoscrizione di un’opzione binaria.

Un altro metodo consiste nell’anticipare un’inversione di tendenza, vale a dire un cambiamento della direzione seguita dal corso dell’azione. Dal punto di vista grafico, si sa che le inversioni di tendenza avvengono solitamente quando viene raggiunto un massimo o un minimo, chiamati in questo ambito supporto e resistenza tecnici. Ovviamente tutti questi indicatori sono inclusi nella maggioranza dei grafici dei broker online.

 

Le previsioni basate sull’analisi fondamentale

Sebbene l’analisi tecnica sia un metodo affidabile per fare delle previsioni sulla quotazione delle azioni, non bisogna però trascurare l’analisi fondamentale, l’analisi cioè degli eventi economici che influenzano il mercato. Per quanto riguarda le azioni in Borsa, tali eventi sono in genere:

  • Le pubblicazioni dei risultati delle aziende e le date importanti. Le date di pubblicazione sono disponibili nel calendario borsistico.
  • La congiuntura economica del paese dell’azienda. I periodi di crisi o di crescita economica influenzano i corsi al rialzo o al ribasso.
  • Il valore della valuta di quotazione. Il valore della valuta nella quale le azioni vengono scambiate può anch’esso influenzare i corsi.

 

I vantaggi del trading di azioni online

Il trading delle azioni online presenta numerosi vantaggi per i privati tra cui:

  • Una grande libertà con un trading in diretta dai mercati.
  • Una vasta scelta di azioni italiane e internazionali.
  • Un utilizzo semplificato grazie ad un’interfaccia chiara.
  • Numerosi strumenti di analisi e di supporto alla decisione.

 

Come investire sul mercato delle azioni tramite i CFD?

Se avete scelto di investire online sul mercato delle azioni utilizzando i CFD, ecco come procedere.

Per prima cosa, dovete scegliere una piattaforma di trading online e crearvi il vostro conto di trading. Ci verserete il vostro capitale di investimento che vi servirà a prendere posizione sugli attivi di vostra scelta.

Sceglierete una o più azioni di Borsa sulle quali desiderate trattare e raccoglierete più informazioni possibile al loro riguardo per realizzare delle analisi tecniche o fondamentali più precise possibile. A tal fine le piattaforme di trading danno accesso a differenti strumenti come dei grafici con indicatori tecnici, dei segnali di trading, delle informazioni fondamentali sui mercati con un calendario economico in tempo reale ed un flusso di attualità o ancora indicazioni sul “polso” del mercato e analisi di specialisti.

Una volta che avrete determinato in quale direzione la quotazione delle azioni scelte sia suscettibile di evolvere, non vi resterà che scegliere l’importo della transazione e prendere posizione al rialzo per una posizione di acquisto o al ribasso per una posizione di vendita.

Alcuni strumenti vi aiuteranno a migliorare le vostre posizioni e a gestire i rendimenti e i rischi. È il caso dell’effetto leva, che consente di ottenere dei guadagni, ma anche delle perdite, più elevati anche con un piccolo scarto di quotazione, ma anche, e soprattutto, degli ordini stop. Questi ordini consentono di chiudere automaticamente la propria posizione quando i guadagni ottenuti sono sufficienti o quando le perdite sono troppo elevate in funzione della soglia che si sarà preventivamente scelta.

Quando la posizione viene chiusa, manualmente o automaticamente, il guadagno o la perdita saranno calcolati in funzione della differenza tra la quotazione di apertura e quella di chiusura. Tale guadagno o perdita sarà moltiplicato per il coefficiente dell’effetto leva scelto e verrà automaticamente accreditato o addebitato sul vostro conto.

Come potete constatare, il funzionamento dei CFD sulle azioni è estremamente semplice ed offre molte libertà.

 

Alcuni consigli per investire facilmente sulle azioni di Borsa

Per investire con facilità sulle azioni di Borsa vi consigliamo di concentrarvi sulle azioni di società che fanno notizia e per le quali si dispone di molte informazioni. Prendetevi il tempo di formarvi all’analisi tecnica e fondamentale per affinare al massimo le vostre previsioni e strategie.

È importante gestire al meglio il proprio capitale cercando sempre di minimizzare i rischi. Per farlo, pensate a diversificare i vostri trade e ad utilizzare il più possibile gli ordini stop e limit.

Infine, utilizzate l’analisi tecnica per verificare le vostre previsioni analizzando la direzione e la forza della tendenza attuale e tenendo conto di quello che viene mostrato dai principali indicatori tecnici e grafici.

Dove trattare delle azioni da subito?

Se siete pronti a cominciare ad investire con facilità sulle azioni di Borsa vi proponiamo di raggiungere subito uno dei migliori mediatori e di beneficiare di tutti questi vantaggi.

 

Lo specialista del social trading
Financead

 

Il broker eToro è senza dubbio lo specialista del social trading per via della sua piattaforma che integra le funzionalità dell’OpenBook. Su di essa è possibile seguire e copiare i migliori trader del momento nonché scambiare informazioni con gli altri investitori per perfezionare le proprie conoscenze studiando in diretta le loro strategie. Un eccellente modo per familiarizzarsi con l’investimento online.

Raggiungere la comunità eToro!
Servizio CFD – L’investimento comporta dei rischi